Politica

Nicolas Brigati di Forza Italia alla cerimonia delle Foibe a Basovizza

"Dobbiamo sempre ricordarci che non esistono morti di serie a e morti di serie b: le Foibe sono state lasciate nell’oblio per oltre settant’anni, ma oggi finalmente sono state riconosciute"

Nicolas Brigati, vice coordinatore di Forza Italia Parma e Provincia, ha partecipato in qualità di consigliere nazionale di FI Giovani al Consiglio Nazionale FIG che si è svolto lo scorso 9 e 10 febbraio a Trieste. “L’Italia - ha affermato Brigati - deve ripartire dai giovani e da una nuova idea di politica che si deve basare sul cambiamento e sul passaggio generazionale. Forza Italia ha dimostrato, a Trieste ma non solo, di avere tanti giovani volenterosi che si impegnano nelle realtà locali e che credono negli ideali del Partito: è giunto il momento di valorizzarli e di affidargli incarichi di responsabilità”. Il Consiglio FIG si è aperto con l’intervento del presidente nazionale Stefano Cavedagna ed è continuato, nel primo giorno di lavori, con gli interventi dei consigliere e il dibattito finale. 

La giornata di domenica 10 è stata, invece, dedicata alla visita delle Foibe, nel giorno del ricordo. “Una grande emozione - prosegue il consigliere nazionale Brigati - la visita alla Foiba di Basovizza. Dobbiamo sempre ricordarci che non esistono morti di serie a e morti di serie b: le Foibe sono state lasciate nell’oblio per oltre settant’anni, ma oggi finalmente sono state riconosciute. Un onore aver partecipato insieme agli amici consiglieri di FIG alla cerimonia di Basovizza. Porto nel cuore le parole, durissime, dell’Arcivescovo di Trieste che ci ha raccomandato di vivere la nostra esistente su Verità, Giustizia, Amore e Libertà”, conclude ricordando che alla cerimonia ha preso parte anche il Ministro dell’Interno Matteo Salvini e il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nicolas Brigati di Forza Italia alla cerimonia delle Foibe a Basovizza

ParmaToday è in caricamento