menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occhi (Lega): “Il sindaco ambientalista da tastiera (a spese dei parmigiani)"

"La parabola di Pizzarotti da Dies Iren a Iren Boys"

“Pizzarotti e la sua Giunta sono passati velocemente dalla manifestazione ‘Dies Iren’ con Beppe Grillo per chiudere l’inceneritore, a ‘Iren Boys’ sempre a fianco dei dirigenti del gruppo che gestisce rifiuti e inceneritore di Parma. Una parabola che la dice lunga sulla loro credibilità”, ironizza il capogruppo della Lega in Consiglio Comunale Emiliano Occhi.

“Invece di battersi per ottenere dalla regione Emilia Romagna un trattamento più equo nello smaltimento dei rifiuti a Parma – prosegue Occhi – il sindaco pensa a farsi campagna elettorale attaccando il Governo. Proprio lui che, nel 2012 vinse le elezioni principalmente perché promise di bloccare l'inceneritore, ma è finito per diventare il maggiore testimonial di Iren che, a sua volta, è il maggior sponsor del Comune. Purtroppo per lui dovrà confrontarsi a lungo con questo “peccato originale” della sua amministrazione”.

“Oggi l'inceneritore funziona pienamente e brucia rifiuti di fuori provincia – aggiunge Occhi – ma la maggioranza del sindaco in Consiglio è talmente ambientalista da non votare la mozione della Lega che chiede di bloccare rifiuti da fuori regione e un riequilibrio all’interno dell’ambito regionale. Il limite delle 130 mila tonnellate è quasi sempre sforato a causa del piano regionale rifiuti che impone invece a Parma uno smaltimento superiore (saranno 164 mila nel 2018), senza contare i rifiuti ‘speciali’ e le emergenze. A che serve chiedere ai parmigiani di fare mille sacrifici per la raccolta differenziata per poi permettere a Iren di portare qui da tutta Italia rifiuti da bruciare?”.

“Nel suo maldestro tentativo di accreditarsi come unico ecologista in circolazione – conclude Occhi – quando Pizzarotti prova ad andare oltre le chiacchiere da tastiera, deve fare marcia indietro sugli Euro 4, fortunatamente bloccato dalla mobilitazione dei cittadini che non ci stanno più a pagare il conto della sua autocelebrazione. Non è un caso nemmeno che l’ultima grana della Giunta nasca da un esposto di un’associazione ambientalista“.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento