menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Giunta regionale

La Giunta regionale

Patto di stabilità, sbloccati i fondi per i comuni: a Parma 14 milioni di euro

Lo sblocco consentirà agli Enti locali di pagare le ditte che hanno effettuato i lavori pubblici e l'arrivo dei pagamenti darà alle imprese nuova liquidità per affrontare il periodo di crisi

Patto di stabilità, la Regione sblocca 7 milioni per 13 Comuni e la Provincia

Oltre 105 milioni di euro per il sistema economico, le imprese e il lavoro: la Regione e gli Enti locali rimettono in circolo fondi che Comuni e Province dell'Emilia-Romagna gia' avevano in cassa ma che il patto di stabilita' nazionale aveva bloccato. La Giunta regionale ha approvato il riparto, potendoli sbloccare grazie alla legge regionale di stabilita', unica in Italia.

La Regione, spiega la vice presidente Simonetta Saliera, 'ha cosi' messo a disposizione 84 milioni (parte cioe' della propria potenzialita' di spesa) e, in virtu' della legge regionale, si sono potuti aggiungere 21 milioni, con l'adesione di diversi Comuni e Province, che diversamente sarebbero stati avocati dall'amministrazione centrale dello Stato e sottratti alle esigenze del nostro territorio. L'accesso al riparto - aggiunge Saliera - permettera' agli Enti locali di pagare le ditte che hanno effettuato i lavori pubblici e l'arrivo dei pagamenti permettera' alle imprese di avere a disposizione liquidita' fresca, molto importante in questo periodo di difficolta' di accesso al credito'.

Tecnicamente, partendo dalla legge regionale sul patto di stabilita' territoriale, la Giunta ha definito i criteri per permettere a Comuni e Province di accedere al riparto delle quote, dopo aver pubblicato un bando e raccolto le richieste degli Enti locali, in un programma annuale con obiettivi, esigenze ed emergenze individuate insieme. Tutte le domande di accesso al riparto sono state accolte.

Nel 2011 usufruiscono di questi benefici sei Province e 160 Comuni sopra i 5.000 abitanti sui 190 interessati. In gran parte, vengono usate dai Comuni per pagare ditte creditrici che hanno compiuto opere di manutenzione stradale; cura del patrimonio pubblico, dell'arredo e del verde urbano; ristrutturazione o realizzazione di nuovi edifici pubblici; interventi di edilizia pubblica.

Questo il riparto nelle province: - Parma 14.246.664,35 euro (6.447.121,08 al capoluogo) per 17 Comuni su 20, piu' la Provincia (3.046.655,83); - Reggio Emilia 9.224.447,66 euro (3.848.653,28 al capoluogo) per 26 Comuni su 31; - Modena 11.213.988,88 euro (5.936.661,62 al capoluogo) per 23 Comuni su 28; - Bologna 16.498.026,20 euro per 34 Comuni su 42; - Ferrara 8.227.671,84 euro per 11 Comuni su 14 e la Provincia (5.181.464,68); - Ravenna 12.054.508,60 euro (4.858.455,70 al capoluogo) per 11 Comuni su 14 Comuni e la Provincia (3.265.242,15); - Forli'-Cesena 15.189.927,68 euro (4.843.794,34 a Forli' e 3.034.798,73 a Cesena) per 14 Comuni su 15, piu' la Provincia (3.461.042,61); - Rimini 11.409.940,62 euro (5.192.506,50 al capoluogo) per tutti gli 11 Comuni vincolati dal Patto e la Provincia (2.010.316,58); Piacenza 6.944.281,45 euro (di cui 2.666.375,48 al capoluogo) per 13 Comuni sui 15 vincolati dal Patto, piu' la Provincia (2.951.003,15).



Leggi tutto: https://www.ilpiacenza.it/economia/patto-stabilita-emilia-romagna-finanziamenti.html
Diventa fan: https://www.facebook.com/ilPiacenza.it

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento