rotate-mobile
Politica

"Persone sane chiuse in casa perchè la Regione ci mette 10 giorni ad applicare le semplificazioni"

La presa di posizione del Vicepresidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega, Fabio Rainieri

“Altro che sanità migliore del mondo, la Regione Emilia-Romagna ha tenuto in casa parecchi giorni più del dovuto tantissimi guariti da covid e contatti stretti in quarantena perché ha impiegato 10 giorni per applicare il provvedimento del Governo che semplifica e accorcia quelle misure”. È quanto ha dichiarato il Vicepresidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega, Fabio Rainieri.

“La circolare del Ministero della Salute che prevede per i contagiati vaccinati con tre dosi o con due da meno di 120 giorni la fine dell’isolamento dopo 7 giorni se non hanno più sintomi da almeno 3 giorni, anche con un tampone antigenico negativo fatto in farmacia, è stata emanata il 30 dicembre 2021 mentre l’aggiornamento delle procedure anticovid dell’Assessorato regionale alla salute dell’Emilia-Romagna che comprende anche quelle di tale circolare ministeriale è stato adottato solo oggi  e sarà operativo lunedì prossimo 10 gennaio 2022 – ha spiegato il Consigliere regionale leghista – Sono moltissimi i casi di persone che stanno benissimo ma non possono uscire di casa perché il ritardo della Regione non gli consente ancora di avere riattivato il green pass. Ci sono addirittura casi di persone in isolamento dalla vigilia di Natale senza avere avuto sintomi e sottoposti a più test, di cui non si conoscono ancora gli esiti che forse potranno uscire lunedì. Siamo al caos e la Giunta regionale di Bonaccini ne ha evidenti responsabilità”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Persone sane chiuse in casa perchè la Regione ci mette 10 giorni ad applicare le semplificazioni"

ParmaToday è in caricamento