rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Pizzarotti: espulsione a breve? Lui prepara la 'guerra'

Il primo cittadino, dopo la sospensione e con l'espulsione che dovrebbe arrivare nelle prossime ore organizza la contestazione ai vertici, forte dell'appoggio -incondizionato- dei suoi consiglieri. Bosi chiede le dimissioni di Fico e Di Battista

Il sindaco Federico Pizzarotti ha senz'altro la caratteristica di non abbassare la testa, di non 'sottomettersi' alle decisioni del Movimento di cui, forse ancora per poche ore, fa parte in qualità di sospeso, ma di alzare il tiro e contrattaccare. Se i vertici del Direttorio chiedono spiegazioni lui pubblica le mail con Di Maio e Fico e gli contesta, anche grazie all'appoggio del capogruppo Bosi che oggi, arriva a chiedere le dimissioni di Fico e di Di Battista per non aver detto che il sindaco di Pomezia era accusato di omissione d'atti d'ufficio. Due pesi e due misure quindi secondo i 5 Stelle di Parma sarebbero stati utilizzati dal Direttorio anche confrontando la situazione di Pizzarotti e quella di Nogarin, sul quale il sindaco di Parma ha addirittura pubblicato una vignetta del fumettista del Fatto Quotidiano Mario Natangelo.

Dopo le accuse a Fico di ieri 17 maggio: "Sarebbe stato bello controbattere in diretta a Roberto Fico, ieri a Piazza Pulita, per rispondere a tutte le balle che ha raccontato in Tv. Ma questo non è possibile, perché mi negano addirittura un incontro con i parlamentari, in streaming, come piaceva tanto a noi del Movimento. Alle regole ad personam mi limiterò quindi a rispondera con le controdeduzioni" il sindaco affila le armi e cerca appoggio all'interno e all'esterno del Movimento 5 Stelle. Dopo anni di screzi tra Pizzarotti, Grillo e altri big dei 5 Stelle nelle prossime ore scoppierà la 'guerra'. E non è detto che a fare le spese sarà solo il primo cittadino di Parma: non tutti sono soddisfatti dei metodi del Direttorio e non tutti sono schierati a favore dell'espulsione. Basta leggere i commenti sui numerosi forum del Movimento: il caso Pizzarotti terrà banco nei prossimi giorni e potrebbe finire, al termine della battaglia, con un rinnovamento o con un ulteriori arretramento su posizioni 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzarotti: espulsione a breve? Lui prepara la 'guerra'

ParmaToday è in caricamento