menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciclosi saluta la città: "Molto ancora da fare. Ora si volta pagina"

"Rivolgo al nuovo sindaco, alla giunta che verrà formata e al nuovo consiglio comunale il mio più sentito augurio di buon lavoro. Anche da Roma porterò sempre Parma nel cuore"

"In questo periodo è stato svolto molto lavoro. Molto, d'altra parte, resta ancora da fare: come é noto, il contesto è difficile, a livello locale, così come a livello nazionale. Certamente ci saranno ancora momenti duri da affrontare nei prossimi mesi, ma Parma ha le risorse e le potenzialità per farcela. Ora, si volta pagina". E' il saluto alla città del commissario straordinario del Comune di Parma Mario Ciclosi, che al termine di sei mesi da lui stesso definiti "intensi" conclude il proprio incarico, dopo il ballottaggio e l'elezione a sindaco del grillino Federico Pizzarotti.

"Insieme ai subcommissari - afferma Ciclosi - ho costantemente cercato di mettere tutto il mio impegno e le mie energie a favore di questa comunità. Sono consapevole di avere assunto anche decisioni impopolari, ma tutto il mio operato è sempre stato orientato a un solo obiettivo: attraverso i sacrifici di oggi, mettere le basi della serenità di domani. E' un investimento che, a Parma come in tutta Italia, dobbiamo fare a beneficio dei nostri figli. Ora, dunque, si volta pagina. Dopo una campagna elettorale che ha certamente rinforzato lo spirito di partecipazione civile proprio di questa comunità, la città deve proseguire il suo percorso con unità di intenti, solida consapevolezza e rinnovata fiducia. Rivolgo al nuovo sindaco, alla giunta che verrà formata, al nuovo consiglio comunale il mio più sentito augurio di buon lavoro. Anche da Roma porterò sempre Parma nel cuore e continuerò a seguire con attenzione e con affetto le vicende di questa straordinaria comunità".

Mario Ciclosi, 64 anni, era stato nominato commissario straordinario del Comune di Parma il 23 novembre 2011, dopo la firma da parte del presidente della Repubblica del decreto con cui era stato sciolto il Consiglio comunale della città emiliana. Aveva preso il posto di Anna Maria Cancellieri, che prima della nomina a ministro dell'Interno ricopriva proprio l'incarico di commissario prefettizio di Parma.

L'incontro fra il commissario Ciclosi e Pizzarotti, iniziato alle 11.15 nel palazzo del Municipio, nell'ufficio che in questi mesi ha occupato Ciclosi e che fra poco sarà quello del nuovo sindaco, è stato definito 'informale' visto che il commissario ha deciso di attendere la ratifica dei risultati elettorali da parte degli uffici preposti prima di programmare l'appuntamento ufficiale per il passaggio delle consegne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

  • Attualità

    Mercateinfiera rinnova l'appuntamento ad ottobre 2021

  • Cronaca

    Il Giro d'Italia passa da Parma

  • Attualità

    Meteo: ecco che tempo farà nel week end del 1° Maggio

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento