Polesine Zibello, Gambarini: "Noi garantisti, ma le indagini fanno emergere scenario molto preoccupante"

"Ci auguriamo che la magistratura arrivi in fretta ad un punto fermo perchè i cittadini hanno diritto di sapere come sono stati usati e gestiti i soldi e i beni pubblici"

"Abbiamo appreso stamane dagli organi di stampa dell'arresto del sindaco di Polesine Zibello Andrea Censi - eletto con una lista civica sostenuta dal Pd, già, in precedenza, sindaco dei Comuni di Polesine e di Zibello, e pronto a ricandidarsi come consigliere provinciale nella lista del Partito democratico. L'indagine vede, inoltre, il coinvolgimento di diverse altre persone. Non sta a noi ergerci a giudici, sarà la magistratura a fare chiarezza: noi siamo garantisti. Detto questo, i dettagli che stanno emergendo dall'inchiesta, se corrispondenti al vero, aprono uno scenario molto preoccupante sulla gestione del Comune di Polesine Zibello. Ci auguriamo che la magistratura arrivi in fretta ad un punto fermo perchè i cittadini hanno diritto di sapere come sono stati usati e gestiti i soldi e i beni pubblici". Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, commissario provinciale di Forza Italia.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento