Ponte Nord: "A cosa serve il collegamento con via Brennero?"

Nota del Pd San Leonardo - Cortile San Martino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Nonostante il fortissimo indebitamento accumulato dalle società partecipate, e in particolare da STT, l’Amministrazione comunale ha deciso di procedere a realizzare il collegamento tra via Brennero e il Ponte Nord,  collegamento la cui utilità crediamo sfugga alla comprensione dei comuni cittadini di Parma
.
A cosa serve aprire  via Brennero al Ponte Nord?
-    non a collegare via Trento al Ponte  in quanto il complesso della viabilità interessata non e’ adeguato a sostenete un eventuale traffico di attraversamento ( via Brennero, lato via Trento, e’ una via stretta a senso unico!)
-    non a collegare il Ponte alla piazza antistante il complesso di edifici della nuova stazione, come previsto dal progetto,  in quanto la piazza fa parte di uno stralcio di progetto ancora non finanziato e la cui realizzazione appare assolutamente incerta e comunque situata in un futuro non immediato!

E allora perché si procede?
Nella seduta del Consiglio del Quartiere SanLeonardo del 31 maggio scorso, l’assessore Mora ha affermato che, nonostante il progetto della nuova stazione non venga completato,  e’ opportuno realizzare il collegamento intanto che il cantiere e’ aperto perché, se lo si facesse in seguito, verrebbe a costare di più.
A chi ha obiettato che il nuovo collegamento potrebbe causare disagio al quartiere per l’aumento di traffico in una zona con una viabilità non adatta, l’assessore ha risposto di stare tranquilli, perché ritiene che il collegamento verrà poi utilizzato pochissimo!

In conclusione:
-    il collegamento viene fatto perché e’ previsto nel progetto della nuova stazione anche se questa parte di progetto non verrà realizzata;
-    l’Amministrazione, per la voce dell’assessore Mora, e’ consapevole che non servirà  a nulla in quanto e’ opinione dello stesso assessore che verrà utilizzato pochissimo;
-    in compenso gli abitanti dei palazzi ai numeri 16 e 29  di via Brennero – direttamente interessati ai lavori, vedranno pesantemente modificati gli accessi alle proprie abitazioni:
o    i condomini al n. 16 vedranno reso difficoltosa l’accesso al portone e al cortile interno  e bloccato l’accesso  ai garage. Per arrivare ai garage sarà necessario passare dal cortile di un altro condominio-ammesso che i suoi abitanti diano il loro assenso!
o    i condomini al n. 29 vedranno bloccato l’accesso ai garage (che verrà reso possibile con la realizzazione di uno stradello da via Olbia); e resta problematico capire come potranno entrare in casa (forse con lo stesso stradello da via Olbia).
Indipendentemente da eventuali auspicabili risarcimenti da parte della Amministrazione, il disagio portato agli abitanti sarà elevato e  permanente.

NON SAREBBE MEGLIO FERMARSI FIN CHE SI E’ IN TEMPO?
 

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento