Il Popolo Viola: "Parma finalmente libera"

Nota del gruppo di cittadini sulle dimissioni di Pietro Vignali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Finalmente Parma è stata liberata. I sequestratori, chi ha tenuto in ostaggio la città per pura avidità, sono stati cacciati e finamente può risplendere il sole in questa città martoriata e ridotta a brandelli. Con le debite differenze naturalmente, Parma ha dimostrato, dopo le Barricate del '22 e le lenzuolate degli anni '70, che ha dei cittadini capaci di indignarsi e di poter davvero cambiare la storia con i propri atti. In questi mesi è stato scritto un nuovo glorioso capitolo che rimarrà impresso per lunghi anni nella storia della nostra città.

E' una vittoria, sicuramente, delle migliaia di cittadini che non hanno mollato, nonostante l'arroganza del potere e i tentativi di strumentalizzazione e provocazione messi in atto. Se non ci fossero stati loro, con la tenacia di chi ha fermi ideali di giustizia e onestà, sicuramente la situazione non sarebbe giunta a questo epilogo. Probabilmente sarebbe stata, in breve tempo, relegata nelle ultime pagine dei giornali con la seria possibilità che, anche in questo caso, nulla cambiasse.

Sicuramente adesso, forse più di prima, ci sarà da rimboccarsi le maniche. La presa di coscienza da parte della cittadinanza che davvero si può cambiare lo "status quo", che è possibile sgretolare l'aria di impunità che rende boriosi e arroganti i potenti, deve essere un punto di partenza per una vera rivoluzione culturale e sociale. E' necessario che si continui a vigilare e ad essere coscienza critica non silenziosa, affinchè, chi verrà dopo, non commetta gli stessi atti e non violenti nuovamente la città. Da parte nostra ci sarà sempre l'impegno di portare avanti questa battaglia affinchè i cittadini siano davvero "sovrani", e di vigilare attentamente su qualsiasi forma di malgoverno indipendentemente dal colore politico, così come abbiamo fatto finora. La politica è avvertita, i cittadini di Parma si sono svegliati.

Infine speriamo che, ciò che è successo nella città ducale, sia di spunto di riflessione in tutta Italia, affinchè vi sia, in modo analogo, una battaglia civile portata avanti dall'Italia unita per liberare anche il nostro paese da una politica fondata sul malaffare.

Il Popolo Viola di Parma

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento