Il Popolo Viola: "Manovra iniqua". Grande successo dello sciopero

"Grandissima soddisfazione per il successo che ha avuto oggi in Italia ed in particolar modo a Parma dello Sciopero Generale indetto dalla CGIL a cui abbiamo aderito senza alcuna remora"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Grandissima soddisfazione per il successo che ha avuto oggi in Italia ed in particolar modo a Parma dello Sciopero Generale indetto dalla CGIL a cui abbiamo aderito senza alcuna remora.
Una manovra iniqua, ingiusta sotto tutti i punti di vista. Addirittura incostituzionale nel creare un'enorme disparità tra lavoratori nel settore pubblico ed in quello privato.
"Un Governo da Paura" c'era scritto in una maglietta di un manifestante di Roma, mai frase è stata più azzeccata per definire un'accozzaglia di personaggi degni di un film horror. Paura perchè, con l'operato di questi anni, oltre ad aver negato un futuro a tantissime generazioni ha cancellato il presente ed il passato in un colpo solo. I diritti dei lavoratori cancellati, sono riusciti a far ritornare la situazione italiana come nel dopoguerra.
E' logico che i mercati stiano penalizzando l'Italia, in un sistema consumistico spinto voluto fortemente da questo Governo è naturale che, quando si diminuiscono gli stipendi (già miseri) e viene tagliato il potere d'acquisto delle pensioni e dei salari, crollano i consumi (con che soldi si può acquistare un bene non necessario se già si fatica a trovarli per i beni di prima necessità?) e di conseguenza vi è una regressione economica, con sviluppi distruttivi.
Un tempo per tenere a bada i cittadini veniva utilizzato il metodo "panem et circenses" ovvero "pane e giochi"; in questo momento il modello Berlusconiano propone solo il circenses attraverso le sue televisioni. Ma questo non basta a sfamare gli Italiani ed è il motivo per cui tantissima gente era oggi in piazza e in tantissimi stanno aprendo gli occhi su quello che questa politica sta facendo e che noi andiamo dicendo già da anni.

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento