menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giro di Padania, Prc: "E' una parata di regime. I comuni lo boicottino"

Boicottare il passaggio del Giro di Padania negando il nulla osta al transito della corsa della Lega Nord. E' quanto chiede il Prc dell'Emilia-Romagna, con una nota firmata da Nando Mainardi, Paola Varesi e Roberto Montari

Boicottare il passaggio del Giro di Padania, come ha fatto il sindaco di Piacenza, Reggi negando il nulla osta al transito della corsa ciclistica sponsorizzata dalla Lega Nord. E' quanto chiede il Prc dell'Emilia-Romagna, con una nota firmata da Nando Mainardi, segretario regionale, Paola Varesi e Roberto Montari, a capo rispettivamente delle federazioni di Parma e Piacenza.

Il 7 settembre la gara attraverserà il territorio piacentino e la tappa si concluderà a Salsomaggiore, per poi ripartire il giorno dopo da Noceto. "Chiediamo - scrive il Prc - ai sindaci dei comuni e ai presidenti delle Province di Parma e di Piacenza di fare come ha fatto il Comune di Piacenza e di negare ogni autorizzazione".

La Padania, prosegue la nota, "non esiste, è semplicemente il progetto politico delirante e secessionista della Lega Nord fondato sull'egoismo territoriale e sul razzismo, e il Giro della Padania è al servizio di quel progetto". La Lega Nord organizza "una parata di regime, contribuisce a massacrare le donne e gli uomini che vivono nel paese, nord compreso, tagliando diritti, salari e pensioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento