"Pusher in case onlus per immigrati: il Comune interrompa la collaborazione fino a completa chiarezza"

La presa di posizione del Gruppo Lega Salvini in Consiglio Comunale a Parma

"Ringraziamo le forze dell'ordine che hanno sgominato un altro market della droga che avvelena i ragazzi nostra città" sottolinea il Gruppo Lega Salvini in Consiglio Comunale a Parma in una nota. I dati di questa indagine spaventano per la diffusione anche tra giovanissimi di sostanze stupefacenti. Ma spaventa anche la sfrontatezza dello spaccio e del consumo in pieno centro storico, come se fosse la cosa più normale del mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come tutti sanno bene, gran parte dello spaccio cittadino è in mano ai racket di stranieri immigrati e l’indagine ha rivelato che alcuni degli spacciatori erano ospitati in alloggi facenti capo ad associazioni dedite all’accoglienza dei migranti. Un business nel business. Pretendiamo di sapere se queste associazioni hanno accordi, collaborazioni o svolgono attività per il Comune di Parma e invitiamo l’amministrazione ad interrompere immediatamente ogni rapporto con esse fino a quando non vi sarà certezza circa l’estraneità di tutti gli ospitati da comportamenti penalmente rilevanti. La misura è colma: i soldi dei parmigiani non possono essere utilizzati per dare asilo a criminali con la scusa dell’accoglienza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento