menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regionali, Pizzarotti: "Sostengo Bonaccini e non il Pd"

"L'alleanza tra Pd e 5 Stelle mi creerebbe disagio"

"Se si concretizzasse un'alleanza tra Pd e M5s a me, personalmente, creerebbe un disagio. Per questo ho sottoscritto il nome di Bonaccini ma non parlo della coalizione e degli altri partiti politici che, a Parma, sono anche all'opposizione, se vogliamo, e continuano ad esserlo nell'atteggiamento anziché cercare un fronte dialogante. Per questo sono qua in veste personale, poi vedremo cosa succederà. Sono qui per sostenere il nome di Bonaccini". Così Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, che sta partecipando alla convention del presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, con i sindaci dell'Emilia-Romagna che hanno deciso di sostenerlo. Presenti decine di sindaci di piccoli e grandi Comuni, espressione anche di esperienze civiche alla guida delle amministrazioni locali. Fra loro oltre a Pizzarotti anche Virginio Merola, Luca Vecchi (Reggio Emilia), Giancarlo Muzzarelli (Modena), Enzo Lattuca (Cesena), Michele De Pascale (Ravenna) e Andrea Gnassi (Rimini). Riguardo una eventuale "desistenza dei 5 Stelle" alle Regionali, Pizzarotti spiega che "non può che essere per loro positiva, io ho sempre detto che non serve - dopo aver dato un 'apertura iniziale come ha fatto il Pd e che un partito di governo fa bene a fare - continuare a stare con la mano tesa in eterno, quindi il fatto che i 5 Stelle si siano resi conto che, in Umbria, hanno preso il 7% e in Emilia-Romagna rischiano di prendere il 5%, dopo tutto quello che è successo, questa mossa, al di là dei malumori interni, è anche una tattica per non farsi contare e non misurare quanto pochi voti potrebbero prendere". "A Parma - conclude Pizzarotti - i 5 Stelle erano al 20%, quando ci sono state le elezioni comunali, nel 2017, hanno preso il 3,5%. Non è impossibile che esistano questi risultati, per questo bisogna essere molto coraggiosi e avere una linea chiara, tornare nelle piazze e a parlare con le persone senza aver bisogno di tendere la mano" (Adnkronos) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Sport

    Al Tardini passa la Samp, il Parma è fermo al palo e a 13

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 58 casi e 2 decessi

  • Cronaca

    Allerta meteo, monitoraggio fiume e corsi d'acqua

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento