Regione, l'Assemblea incontra una delegazione curda: confermato l'impegno per la pace e il rispetto dei diritti umani

Lori: "Grande occasione per proseguire il lavoro delineato con con la risoluzione approvata in assemblea"; Yigitalp: "Questa regione ha una grande storia di resistenza. Vogliamo allargare l'amicizia"

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna conferma il proprio impegno al fianco del popolo curdo per i valori di pace e rispetto dei diritti umani. È quanto è emerso durante l’incontro, avvenuto oggi nei locali del Parlamento regionale dell’Emilia-Romagna in viale Aldo Moro, a Bologna, tra Sibel Yigitalp, ex deputata dell’Hdp (Partito Democratico dei Popoli) nella circoscrizione di Diyarbakir, Barbara Lori e Antonio Mumolo, consiglieri regionali dell’Emilia-Romagna impegnati sul tema diritti civili.

Sibel Yigitalp, ha raccontato la sua storia e di quanti da anni si battono per vedere riconosciuto al popolo curdo i basilari diritti umani e di rispetto della persona. Tutto in una situazione politica che da decenni non trova spazio per il riconoscimento all’autodeterminazione di questo popolo ‘schiacciato’ tra Iran, Iraq e Turchia.

Dopo il convegno del 2 ottobre 2018, organizzato e tenutosi in Assemblea legislativa e che ha visto la partecipazione di intellettuali, esperti e politici dell’Istituto di cultura curda in Italia, e la risoluzione approvata dal Parlamento regionale lo scorso 18 dicembre che sostiene l’attività in tal senso della presidente dell’Assemblea legislativa Simonetta Saliera, l’incontro di oggi è una nuova e fondamentale trappa per "l’amicizia” tra viale Aldo Moro e il popolo curdo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo da tempo al fianco del popolo curdo- ha sottolineato Barbara Lori- e conosciamo le tante problematiche che vive. Ha una situazione geopolitica particolare e difficile visto che si trova tra Iran, Iraq e Turchia. Quella di oggi, dopo il convegno in Assemblea e la risoluzione approvata, è stata un'altra bella occasione per proseguire il lavoro di sostengo e di amicizia con questo popolo".  Mentre Sibel Yigitalp ha rimarcato: "L'Emilia-Romagna è una regione molto importante. Ha una storia di resistenza che conosciamo molto bene. Per questo volgiamo allargare l'amicizia e la collaborazione con questa Regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Coronavirus: tutti gli aggiornamenti sul nuovo focolaio nella Bassa parmense

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

Torna su
ParmaToday è in caricamento