Rifondazione contro Pizzarotti: "Incapace di imprimere la svolta che aveva promesso"

Le critiche di Rifondazione al sindaco Pizzarotti: "Le ventilate privatizzazioni sono una minaccia per la democrazia e un insulto al mondo del lavoro, così si sta preparando un futuro di consumatori disoccupati"

"Al momento del suo insediamento al governo della citta' -si legge in un una nota di Rifondazione Comunista- il Movimento 5 Stelle si presentò con un programma teso a rilanciare una città indebitata dal malgoverno del civico Vignali. Al centro c'era la riorganizzazione dei servizi per renderli più accessibili a tutte le fasce sociali e per aumentarne la disponibilità. Vi era una rivoluzione del  trasporto pubblico con particolare attenzione alle tariffe, ai percorsi e all'igiene dell'aria. Vi era soprattutto la ferma opposizione  tanto conclamata  al termovalorizzatore.

Oggi dobbiamo constatare che poco è stato rispettato di queste promesse. A titolo di esempio, di fronte alla crisi di questa città,  la politica della giunta pentastellata verso le società partecipate, la cui cattiva gestione della precedente giunta le ha rese il maggior motore del debito pubblico, si è limitata a propinare la ricetta del commissario Ciclosi che prevedeva di pagare il debito in tre anni caricandolo completamente sui cittadini e non sui responsabili nonchè aumentando al massimo le tasse a danno della cittadinanza.

Non venne mai eseguita un'indagine sul debito e sui responsabili per stabilire l'eventuale quota di "debito illegittimo" o altrimenti detto debito odioso, ovvero il debito assunto per interessi diversi da quelli dei cittadini. Tra le iniziative in atto più pericolose, atte secondo la giunta a risolvere il debito, vi sono quelle relative al patrimonio dei beni ambientali e storico culturali, un esempio di tali politiche è la triste vicenda di Palazzo del Governatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ventilate privatizzazioni sono una minaccia per la democrazia e un insulto al mondo del lavoro, così si sta preparando un futuro di consumatori disoccupati. In ultimo, non sono state date risposte dai cinque stelle alle domande dei cittadini sullo stato dei finanziamenti per le energie rinnovabili, il rilancio del turismo, del commercio, delle attività produttive. Ad oggi ci misuriamo con l'inadeguatezza della gestione del Movimento 5 Stelle che si mostra incapace di imprimere quella vera svolta di cui Parma e i suoi cittadini necessitano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • Influenza: a Parma il primo caso in un bimbo di 9 mesi

  • Coronavirus: a Parma 15 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento