Sala stampa 'chiusa' alla Lega, Occhi: "Pizzarotti scortese"

"Dicevano che serviva per altro ma era chiusa", ammonisce il capogruppo della Lega in Consiglio Comunale in una nota stampa

"Il sindaco Pizzarotti va a Roma a chiedere al Ministero degli interni risorse per Parma e al Premier Conte di salvare il bando periferie messo a rischio dai suoi amici del PD, ma non ha mai interrotto le scortesie istituzionali nei confronti dello stesso Governo, dei suoi rappresentanti nel territorio e del gruppo del Carroccio in Consiglio comunale." Lo dice Emiliano Occhi, capogruppo della Lega in Consiglio comunale.

"Quella di stamattina è solo l’ultima in ordine di tempo: a parlamentari, consiglieri regionali e comunali della Lega è stato negato l'utilizzo della sala stampa del Municipio per la conferenza stampa sul divieto di circolazione dei veicoli Euro 4, con la scusa che era occupata da un'altra iniziativa. La sala è invece rimasta chiusa e desolatamente vuota per tutto il tempo della conferenza stampa, che si dovuta tenere sotto i Portici del grano, e ben oltre la sua fine. Avevamo chiesto la sala la settimana scorsa e ci era stato risposto che non era disponibile - spiega il capogruppo del Carroccio - invece è rimasta vuota. Il sindaco e i suoi cercano continuamente lo scontro e la provocazione contro la Lega e il Governo, ma poi vanno a chiedere soldi e risorse. Sembra quasi che vogliano cercare la rottura per andare a piagnucolare in mondo visione." "Non è stata la prima e, probabilmente, non sarà nemmeno l'ultima scortesia istituzionale dell'ex sindaco civico pronto a passare armi e bagagli al PD - prosegue Occhi - in precedenza Pizzarotti aveva disertato le visite parmigiane dei Ministri Salvini e Centinaio in cui avrebbe potuto parlare dei temi caldi della città e del territorio, si era guardato dall'invitare i parlamentari a manifestazioni e ricorrenze ufficiali, si è più volte espresso in termini fortemente negativi, talvolta anche offensivi, nei confronti del Ministro Salvini per il suo giro di vite sull'immigrazione clandestina, di altri ministri e del Governo in generale". Sull'increscioso episodio è stata fatta una comunicazione urgente in Consiglio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione: ecco quando ci si può spostare da un comune all'altro per fare spesa

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Nuove chiusure e una 'finestra' per i regali: ecco come sarà il Natale parmigiano

  • Covid, netto calo dei positivi. Stabili le intensive, quattro i decessi

Torna su
ParmaToday è in caricamento