"Scuolabus pieno carico per corse inferiori ai 15 minuti, ma cosa succede se il bus resta bloccato in un ingorgo?"

La presa di posizione del consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d'Italia

"La Regione e il Governo hanno stabilito che per corse fino a 15 minuti i mezzi possono essere a pieno carico. Ma nessuno ci ha detto cosa succede se, magari per un ingorgo stradale, la corsa dura di più: si fanno scendere i ragazzi e le ragazze? O li si lascia in balia del rischio di infezione?

Questa mattina lo abbiamo chiesto all'assessore Corsini nel corso della sua audizione in Commissione Cultura, peccato che non abbia risposto, ma preferito sorvolare. Ora glielo richiediamo perché in ballo c'è la salute dei nostri ragazzi: cosa succede se uno scuolabus a piena capienza resta in un ingorgo?". Così Giancarlo Tagliaferri (Fdi) in merito al trasporto scolastico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento