"Strade e scuole luoghi di spaccio: ma l'aria è cambiata"

Cavandoli (Lega): “Grazie alle forze dell’ordine per i controlli negli istituti”

 “I recenti controlli antidroga delle Forze dell’Ordine davanti alle scuole e l’arresto di uno spacciatore a Vicofertile confermano ancora una volta l’impegno del Governo sul fronte della Sicurezza e in particolare del contrasto allo spaccio”, dice Laura Cavandoli, parlamentare parmigiana della Lega. “Fa male  - prosegue la Cavandoli - sapere che i controlli nelle scuole- tanto voluti dal Ministro Salvini - diano esito positivo portando al sequestro di stupefacenti, e proprio per questo faccio un ulteriore plauso ai poliziotti che si impegnano anche a spiegare ai nostri ragazzi le conseguenze anche giuridiche del consumo e dello spaccio di droga.

“Come le strade consegnate al degrado da anni di sottovalutazione del problema – conclude l’esponente del Carroccio - anche le zone limitrofe alle scuole dei nostri figli sono diventate una terra di nessuno in cui si spaccia di tutto. Ma l’aria è cambiata: ogni giorno le Forze dell’Ordine compiono controlli, arresti, espulsioni. Con la Lega al Governo, è iniziato un lento, ma deciso ritorno alla legalità anche a Parma. E’ bene che i criminali ne tengano conto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento