Quartieri, l'appello di Zorandi: “Uguale dignità, diciamo no ad aree-dormitorio”

Uguale dignità a tutti i quartieri”: Andrea Zorandi, candidato sindaco al Comune di Parma per la Lega Nord, parla di territorio e lo fa lanciando un appello accorato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Uguale dignità a tutti i quartieri”: Andrea Zorandi, candidato sindaco al Comune di Parma per la Lega Nord, parla di territorio e lo fa lanciando un appello accorato.
“Tutte le zone della città devono avere pari opportunità e pari considerazione - spiega - Partendo da questo principio a Parma non dovranno più esistere aree-dormitorio, completamente isolate e abbandonate a sè stesse e gli abitanti delle frazioni dovranno poter usufruire degli stessi servizi di cui possono usufruire quelli che risiedono in centro città”.
In questo senso, “occorre avviare una riqualificazione economica - prosegue l'esponente  del Carroccio - che e sia al tempo stesso civile e sociale e una rivalutazione generale con particolare attenzione alla sicurezza e alla legalità: vien da sé che un quartiere riqualificato e con adeguati servizi è un quartiere che diventa vivibile, sicuro e appetibile anche per il mercato immobiliare. Manterremo aperte le strutture di decentramento impiegando persone in mobilità, cassa integrazione o rivolgendoci alle associazioni di volontariato”.
Nella visione federalista della Lega Nord, i quartieri sono strutture in grado di funzionare, come servizi-base per il cittadino, “indipendentemente gli uni dagli altri, ma che concorrono assieme, intrecciandosi, a formare e rafforzare un progetto comune: il rinnovamento di questa città, quello vero”.
 

Torna su
ParmaToday è in caricamento