Prantera (forza civica): "Tutelare le donne vittime del medico molestatore di Parma"

Venga dato loro tutto il supporto psicologico necessario per affrontare i traumi delle violenze subite.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

"E' desolante dover apprendere da una trasmissione televisiva dell'orribile vicenda del chirurgo bariatrico che ha letteralmente condizionato in modo negativo la vita di ventidue persone, traumatizzandole con ripetute molestie sessuali" dichiara Albero Prantera di Forza Civica. "Un uomo che davanti simili accuse ha anche il coraggio di rispondere sarcasticamente alle domande del conduttore televisivo Giulio Golia, a cui va la mia ammirazione, perché non è facile mantenere la calma davanti ad un individuo che di fronte a video con prove inequivocabili nega spudoratamente le accuse cercando di fare passare le testimonianze di chi ha subito gli abusi non veritiere e attaccando un programma televisivo che fa informazione. Purtroppo viviamo in un Paese che permette ad una persona del genere di esercitare fino a sentenza definitiva, quando sarebbe d'obbligo una sospensione dell' esercizio perchè solo la presenza di video e testimonianze dovrebbe essere sufficiente a far indignare l'intero Ordine dei Medici. Chi si affida ad medico lo fa perché ha un bisogno, per cui a maggior ragione chi esercita un mestiere a diretto contatto con le persone deve essere costantemente controllato al fine di tutelare i pazienti. Inoltre I tempi della giustizia Italiana sono troppo lenti e troppo spesso non rispettosi nei confronti delle vittime di violenze. Ora mi aspetto che le donne che hanno subito questo orribile calvario vengano tutelate e sia dato loro tutto il supporto psicologico necessario per affrontare i traumi di violenze che purtroppo resteranno segni indelebili nelle loro vite.

Torna su
ParmaToday è in caricamento