ParmaToday

progetto nuova piscina di colorno: "si utilizzi il meno possibile il bilancio comunale""

Amo Colorno: "Un progetto ambizioso che dovrà trovare importanti riscontri futuri".

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

La piscina di Colorno quest'anno è rimasta chiusa e il gruppo civico Amo - Colorno, al fine di consentire svago e relax a chi non avesse potuto recarsi in vacanza, ha provato mesi fa a proporre l'idea di una convenzione con una piscina vicina, ma evidentemente la chiusura di tante altre strutture nel parmense, non ha dato questa possibilità. L'amministrazione locale, al fine di riattivare la struttura "Casanova" ha un progetto davvero ambizioso ma anche molto oneroso. Si parla infatti di 1 milione e mezzo di euro per la totale riqualificazione. Cifra da capogiro se si pensa agli introiti di un piccolo comune come il nostro. Possiamo comprendere la perplessità dei consiglieri d'opposizione, ma prima di trarre conclusioni affrettate, dando valutazioni approssimativa, ci piacerebbe capirne di più sui modi in cui questi fondi saranno reperiti. Si parla di "project financing" e di contributi statali e regionali. Si parla di mutui concessi al credito sportivo e a fondi di bilancio. Non certo piccola la cifra già preventivata di 120.000 euro per iniziare i lavori alla struttura. Ci auguriamo che si abbia già le idee chiare su come reperire tali fondi, senza dover attingere al bilancio comunale, ricordando che Colorno ha delle priorità su cui lavorare, partendo proprio dalle svariate strade dissestate che necessitano da troppo tempo di interventi, e che si deteriorano sempre di più ad ogni stagione invernale e considerando la riqualificazione ed il recupero della torre delle acque, dell'ex manicomio, e delle zone limitrofe. Riteniamo d'assoluto valore aggiunto la presenza di una piscina coperta di un certo livello, aperta tutto l'anno e necessariamente a misura di disabili ed anziani. Potrebbe essere anche un ottimo luogo di integrazione giovanile, di cui tanto si sente la mancanza nel nostro comune, ma altresì visto il costo dell'opera, chiediamo di utilizzare il meno possibile i fondi di bilancio, reperendo fondi partecipando a bandi o grazie all'ausilio di locali realtà imprenditoriali. Lanciamo tra l'altro una proposta. La nuova piscina potrebbe diventare in collaborazione con AUSL o con enti privati, anche un centro riabilitativo e pre - parto. Un fiore all'occhiello per tutta la bassa est parmense. Riteniamo che l'investimento debba poter portare gettito alle casse comunali ed anche ulteriore prestigio al comune colornese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

progetto nuova piscina di colorno: "si utilizzi il meno possibile il bilancio comunale""

ParmaToday è in caricamento