repliche nel weekend per rent, opera rock basata sulla boheme di puccini

Il Teatro Comunale di Felino (Parma) ha fatto registrare il tutto esaurito sabato scorso per la quarta e sudatissima avventura degli ArtistiSenzaNome (ASN): uno spettacolo che al suo debutto a Broadway venti anni fa ha ridefinito il concetto di musical. Si replica questo weekend: 29 e 30 ottobre ore 21

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Il Teatro Comunale di Felino (Parma) ha fatto registrare il tutto esaurito sabato scorso per la quarta e sudatissima avventura degli ArtistiSenzaNome (ASN): uno spettacolo che al suo debutto a Broadway venti anni fa ha ridefinito il concetto di musical. Si replica questo weekend: 29 e 30 ottobre ore 21

Debutto con il botto per gli ASN (ArtistiSenzaNome) sabato scorso al Teatro Comunale di Felino (Parma). Biglietti esauriti in pochi giorni per la Première della loro quarta e sudatissima avventura "Rent". Uno spettacolo che al suo debutto a Broadway esattamente venti anni fa ha ridefinito il concetto di musical. Si basa sull'opera "La Bohème" di Giacomo Puccini e racconta la storia di un gruppo di giovani artisti e musicisti squattrinati che tentano di sopravvivere e creare nel Lower East Side di New York. I temi di questa che si può definire un'"opera rock" sono i sentimenti universali dell'amore, dell'amicizia, della morte, contestualizzati nel periodo di fine millennio: se ai tempi dei bohémiens parigini il male del secolo era la tubercolosi, i protagonisti di Rent si confrontano con lo spettro dell'AIDS e della droga. Se nell'Ottocento gli artisti si esprimevano attraverso la pittura, la filosofia e la poesia, adesso utilizzano mezzi quali l'arte multimediale, la video arte e il cinema. Lo spettacolo racconta l'essere giovani a New York, l'essere impavidi e impauriti nello stesso tempo, innamorati e alle prese con le difficoltà della vita.
Lo spettacolo, che vede la collaborazione del Comune di Felino, torna questo weekend: sabato 29 e domenica 30 ottobre alle 21, per accontentare chi non è riuscito ad avere il biglietto per la Prima e per chi -entusiasta - non vuole perdersi una seconda e intensa serata che riesce a divertire, commuovere e a far riflettere gli spettatori. La musica e i testi sono di Jonathan Larson per un nuovo allestimento originale firmato ASN. "Ho scelto Rent - racconta il regista del gruppo Emanuele Valla - perché per una volta volevo raccontare di sogni infranti anziché realizzati. E di come si può tornare alla vita partendo da esperienze tragiche o semplicemente negative, quali una malattia grave, la perdita di una persona cara ma semplicemente anche la difficoltà dell'essere accettati per quello che si è veramente." Un lavoro che rappresenta una sfida per l'intero cast, non unicamente per i solisti. "Per la prima volta - continua Valla - ci siamo trovati ad affrontare tematiche forti e vibranti che hanno messo a dura prova i nervi di ognuno di noi lungo i quattro anni di realizzazione. Siamo fieri di presentare un allestimento nostro, rispettando la visione originale con musica e testi del creatore Jonathan Larson. Così come lo spettacolo ci propone un anno intero nella vita dei protagonisti, anche la nostra avventura è come un grande cerchio che si chiude." Rappresentato per la prima volta in una breve tournée di tre settimane al New York Theatre Workshop nel 1994, il musical debuttò ufficialmente il 25 gennaio del 1996 al teatro off-Broadway, ma il suo autore sfortunatamente non riuscì a vedere realizzato il suo progetto e ad assistere al suo successo internazionale perché morì improvvisamente qualche giorno prima della premiere. Il musical si spostò al Nederlander Theatre a Broadway il 29 aprile 1996 e in quello stesso anno vinse numerosi premi quali il premio Pulitzer per la drammaturgia (oggi è uno dei soli nove musical ad aver vinto l'ambito premio teatrale) e 4 Tony Award, tra cui miglior musical. Il musical ha inoltre contribuito ad aumentare la popolarità di tale genere, specialmente tra i ragazzi.

La produzione originale chiuse il 7 settembre 2008, dopo 12 anni in cartellone e 5.123 performance, rendendolo l'ottavo musical più longevo di Broadway. Nel 2005 lo show fu anche adattato per il grande schermo con la regia di Chris Columbus con sei degli otto interpreti della produzione originale.

Il nuovo spettacolo firmato ArtistiSenzaNome tra le altre cose vanta la preziosa collaborazione del light designer Claudio Coloretti per le luci e di Michele Dallaglio al suono. Federica Terzi è la vocal coach, le scenografie sono di Elise Menna ed Emanuele Ghillani, i costumi e il make up di Mavi Bruni, Elise Menna, Silvia Rossi e Chiara Tonioli, l'hairstyle è di Costanza D'Anna.

Uno show a tinte forti che chiamerà lo spettatore a riscoprire il valore di ogni singolo giorno, con la speranza nell'oggi e la fede nel domani.

Prevendite: a Felino "Fox & Goose" Pub ed edicola "Letto e riletto", a Pilastro Caffetteria e Pasticceria Zarotti, a Parma "Music Mille". Per ulteriori dettagli si rimanda alla pagina FB degli ASN.

Torna su
ParmaToday è in caricamento