rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
ParmaToday

risposta di nocargoparma al consigliere rainieri

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday Nocargoparma APS COMUNICATO STAMPA Quante volte nel nostro paese abbiamo sentito la dichiarazione “un disastro annunciato che si poteva evitare”? Troppe, eppure sembra che non si impari mai dal passato. Nel 1997 un aereo uscì di pista all’aeroporto di Firenze per finire con muso sull’autostrada Firenze Mare posta in testata di pista. Morì il pilota e fu definito un “miracolo” perché un pullman fu sfiorato per un soffio e tutti i passeggeri vennero salvati dal pericolo dell’esplosione del serbatoio. Non a caso il nuovo Progetto di sviluppo dell’aeroporto di Firenze prevede che venga fatta una nuova pista inclinata rispetto all’autostrada. A Parma, invece, ancora qualcuno continua a sponsorizzare il progetto di allungamento della pista del Verdi per trasformarlo in hub cargo nonostante il progetto preveda che l’Autostrada A1 e l’Alta velocità finiscano nella zona di rischio massima proprio in testata di pista! Non abbiamo mai sentito dal Consigliere Rainieri una parola su questa enorme criticità e su tutte le altre espresse molto chiaramente dagli uffici tecnici della Regione Emilia-Romagna che concorre ad amministrare. Non abbiamo mai sentito una parola sulle tematiche ambientali legate all’inquinamento e al rumore derivanti dall’allungamento della pista e l’arrivo di aeromobili molto più grandi. Non abbiamo mai sentito una parola dal Consigliere Rainieri sui costi e i milioni di euro necessari per le opere indispensabili per allungare la pista (delocalizzazione delle scuole in zona di rischio, interramento dell’elettrodotto, espropri dei terreni, invarianza idraulica ecc) che non figurano nel piano economico finanziario presentato da Sogeap. Non ci stupiamo. Immaginiamo che una persona che sembra abbia venduto ettari ed ettari di terreno agricolo per trasformarli nel più grande polo logistico proprio a pochi km da quello che lui spera diventi un aeroporto cargo, abbia altri interessi da difendere rispetto alla salute e alla sicurezza dei cittadini. Ci rivolgiamo, invece, agli altri esponenti parmigiani della Lega affinché abbiano il coraggio di svincolarsi da questa presa di posizione e nel rispetto del ruolo che rivestono pensino all’interesse dei cittadini e al futuro sicuro e sostenibile del nostro territorio. Associazione Nocargoparma
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

risposta di nocargoparma al consigliere rainieri

ParmaToday è in caricamento