menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

800 609160: nasce all'Università di Parma un Numero Verde sui vaccini raccomandati agli over 65

L’Ateneo in prima linea per contrastare l’esitazione vaccinale in un’iniziativa nata nell’ambito di un Progetto scientifico co-finanziato da Fondazione Cariparma con il patrocinio di AUSL, AO e Ordine dei Medici di Parma

Nasce all’Università di Parma il Numero Verde 800 609160 per dare informazioni sulle vaccinazioni raccomandate agli over 65 e alle categorie a rischio, secondo le indicazioni del Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017-2019 e dei Livelli Essenziali di Assistenza. Dal 16 novembre infatti un gruppo di medici esperti di vaccinazioni, coordinati da Carlo Signorelli, Ordinario di Igiene al Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell'Università di Parma, sarà al servizio dell’utenza della Provincia di Parma nei giorni feriali, dalle 9 alle 13, con lo scopo di implementare le conoscenze relative alle tre vaccinazioni offerte quest'anno dal Servizio Sanitario Regionale, ossia l'antinfluenzale, l'antipneumococcica e l'anti Herpes zoster, più noto come “fuoco di sant'Antonio”.

Il nuovo servizio, promosso dall’Università di Parma nell'ambito di un Progetto scientifico co-finanziato da Fondazione Cariparma con il patrocinio di Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, è stata presentata questa mattina in conferenza stampa dal Rettore Paolo Andrei, da Carlo Signorelli, Ordinario di Igiene, dal Vice Direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo Marco Vitale, dal membro del Consiglio Generale di Fondazione Cariparma Enrico Montanari, dalla Direttrice Generale dell’AUSL di Parma Elena Saccenti, dal Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Massimo Fabi e dal Consigliere dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Parma Giorgio Gazzola. É anche intervenuta, in rappresentanza dell'Azienda di trasporto locale Tep S.p.A., Laura Orsini, Responsabile dell'Ufficio Marketing.

«Siamo molto soddisfatti dell’avvio di questo nuovo servizio rivolto agli over 65 e alle categorie a rischio – commenta Paolo Andrei - perché è proprio attraverso iniziative come queste che l’Università può mettere a servizio del territorio le sue competenze scientifiche, per di più in un ambito così importante per la salute pubblica come quello delle vaccinazioni».

«L'iniziativa, assieme ad altre campagne promozionali nella nostra provincia tra cui una in collaborazione con Tep S.p.A. - chiarisce Carlo Signorelli - è parte di un progetto di ricerca articolato, co-finanziato dalla Fondazione Cariparma, di supporto alle campagne vaccinali nella popolazione adulta e anziana che vedono purtroppo Parma all'ultimo posto tra le province dell'Emilia-Romagna. Ci piacerebbe dimostrare che azioni di supporto come la nostra, oltre a essere di aiuto alla cittadinanza, possano far superare le dilaganti esitazioni vaccinali nell'interesse della salute collettiva».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento