menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Maggiore la premiazione del concorso Aido: “Ho scelto di donare: vuoi sapere perché?

3.500 ragazzi delle scuole medie di Parma hanno aderito all’iniziativa. Premiati gli elaborati più creativi sul tema del dono come scelta consapevole

Il valore del dono della vita e tanta solidarietà. Questi i temi al centro del concorso scolastico promosso dalla sezione provinciale Aido di Parma “Ho scelto di donare: vuoi sapere perché?” con il patrocinio e la collaborazione dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria, dell'Azienda Usl e della Provincia di Parma. Dopo il successo dello scorso anno, oggi la sala Congressi dell’Ospedale Maggiore è stata ancora una volta la vetrina dei lavori realizzati per mano dai giovani delle scuole medie di Parma e provincia: dall’elaborazione dei disegni alla produzione di video multimediali. I ragazzi hanno utilizzato metodi interattivi per esprimere al meglio le loro idee sul dono, sulla solidarietà e sul volontariato. Al progetto della Campagna Regionale “Una scelta consapevole” hanno aderito 3.500 alunni e 49 scuole. La manifestazione conclusiva svolta oggi ha visto l’adesione di un folto pubblico: tutti gli studenti degli Istituti che hanno aderito al progetto, con i loro insegnanti e genitori.

Ha moderato Lara Delsoldato, vice-presidente Aido alla presenza dei rappresentanti delle associazioni di volontariato coinvolte nel percorso di donazione Admo, Adisco e Avis. I lavori più creativi e originali prodotti dai ragazzi sono stati premiati dai volontari Aido e dalle autorità locali: Massimo Fabi, direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, Elena Saccenti, direttore generale dell’Azienda Usl, Emanuela Grenti consigliere provinciale e Nicoletta Paci, assessore alle politiche sanitarie del Comune di Parma. Presenti alla premiazione il Parma calcio con capitano della squadra neopromossa in serie A Alessandro Luccarelli, e una delegazione delle ragazze del Parma calcio femminile.

Il primo premio provinciale è stato attribuito alla Scuola “Stanislao Solari” di Felino (classi 3^A 3^B 3^C e 3^D) per la produzione di un cd e un libro. Il secondo premio è andato alla classe 3^A della Scuola “Giovanni Agazzi” di Bedonia e alla pluriclasse della  Scuola  di Tarsogno per la realizzazione di una casetta in legno e di un video. Hanno vinto il terzo premio la classe 3^ B della Scuola “Don Giuseppe Cavalli” di Parma e le classi  3^A e 3^B  della Scuola  “Ferdinando Maestri ” di Sala Baganza con la produzione di due video sulla donazione come scelta di cuore.

Il concorso aperto ai giovani, si inserisce in un contesto attuale più ampio di responsabilizzazione della cittadinanza. Con la diffusione nell’ambito dei comuni al momento del rilascio della carta di identità dell'opportunità di manifestare la propria volontà in merito alla donazione degli organi, è di fondamentale importanza l’informazione e la sensibilizzazione dei cittadini per aumentare la consapevolezza delle proprie scelte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

  • Cronaca

    Bonaccini alza la guardia: "Serve prudenza, non è finita"

  • Cronaca

    Covid: a Parma vaccinate quasi 135 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento