Autismo: open day del Centro dell’Ausl per celebrare la giornata mondiale 2019

Martedì 2 aprile dalle 9 alle 18 in via La Spezia, 147

Il Centro per la diagnosi, la cura e lo studio dei disturbi della comunicazione e della socializzazione dell’AUSL celebra la giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo 2019, con un open day, per presentarsi alla cittadinanza.

Martedì 2 aprile, dalle 9 alle 18 la struttura di via La Spezia n. 147 resterà aperta. I professionisti saranno a disposizione di chi vorrà visitare il Centro e conoscere le attività svolte con bambini e ragazzi che soffrono di disturbi dello spettro autistico. In particolare, nel pomeriggio, alcuni alunni della scuola Corazza, accompagnati dai loro insegnanti, sperimenteranno attività come la semina nella serra del giardino del Centro, seguendo la tecnica della “comunicazione per immagini”, utilizzata dalla maggior parte delle persone con disturbi dello spettro autistico.

Alle 16.30, sarà proiettato il video realizzato nell’ambito del progetto “Autism and skating skills” con dimostrazione di due istruttori. Il pattinaggio è considerato uno “sport riabilitativo”: grazie alla concentrazione necessaria all’apprendimento di nuovi movimenti, i ragazzi affetti da autismo sono in grado di sviluppare capacità personali inedite e di raggiungere importanti traguardi personali, aumentando in modo consistente la propria soddisfazione.

Continua poi la collaborazione con lo chef Fabio Romani che il primo aprile cucinerà e pranzerà con i 4 ragazzi del progetto PranziamoInQuartiere nella sede Avitas. Grazie alla disponibilità e sensibilità dello chef Romani, i ragazzi potranno avere un ospite davvero speciale alla loro tavola. Dalla sera di lunedì 1 aprile a mercoledì 3, il Comune di Parma illumina la residenza municipale con la luce blu, il colore della Giornata mondiale.

Tante sono anche le iniziative in programma, tutte con la finalità di contrastare il pregiudizio, per favorire la conoscenza dei disturbi dello spettro autistico, organizzate dalle Associazioni ANGSA Parma e Fondazione Bambini e Autismo in città e provincia.

IL CENTRO per la diagnosi, la cura e lo studio dei disturbi della comunicazione e della socializzazione, operativo dal gennaio 2011 e ha l’obiettivo di giungere ad una diagnosi tempestiva, con la collaborazione dei pediatri e dell'Ospedale del Bambino, per fornire ai piccoli pazienti percorsi di cura personalizzati, affinché acquisiscano nuove abilità, per avere una vita adulta quanto più autonoma. Sono previste attività individuali e di gruppo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I NUMERI I bimbi e adolescenti seguite dal Servizio di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza dell’Azienda USL di Parma, al 31/12/2018, erano 318, di cui 173 seguiti dal Centro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Nuova ordinanza: dal 26 giugno i posti a sedere su bus e treni possono essere occupati al 100%

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Ospedale Maggiore: nessun paziente Covid in terapia intensiva

Torna su
ParmaToday è in caricamento