menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Batterio killer: altri due casi accertati in Emilia-Romagna

Codacons lancia l'azione risarcitoria per i pazienti coinvolti

Mentre in Emilia-Romagna salgono a quattro i casi accertati di infezione da Mycobacterium chimaera, il Codacons lancia oggi sul proprio sito internet una azione legale riservata ai pazienti coinvolti nello scandalo sanitario, finalizzata a far ottenere loro il risarcimento dei danni morali e materiali subiti.

Tutti i pazienti dell’Emilia Romagna e del Veneto sottoposti ad interventi cardiovascolari e che hanno ricevuto la lettera di richiamo da parte delle due Regioni per rischio di esposizione al microbatterio, possono da oggi avviare le pratiche per tutelare i propri diritti e chiedere il giusto risarcimento anche in assenza di danni fisici e solo per i rischi sanitari corsi – spiega il Codacons – In tal senso abbiamo pubblicato sul nostro sito web una pagina attraverso la quale gli interessati possono fornire la pre-adesione alle iniziative in fase di studio da parte dello staff medico-legale dell’associazione, e ottenere la modulistica per costituirsi parte offesa nell’inchiesta aperta dalla magistratura.

Per info e adesioni https://codacons.it/interventi-cardiovascola

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento