rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Salute

Ospedale di Vaio: donati uno scanner e una play station per la Pediatria

I doni dell’Associazione Colibrì e di Luigi Orlandelli

E’ una doppia donazione quella ricevuta dall’Unità Operativa (U.O.) di Pediatria dell’Ospedale di Vaio. Si tratta di due regali differenti tra loro, ma uguali nell’obiettivo: rendere
migliore la permanenza in Ospedale ai piccoli pazienti. Infatti, grazie all’Associazione Colibrì, l’U.O. diretta da Pierluigi Bacchini ha a disposizione un nuovo bilirubinometro transcutaneo, uno strumento utile a misurare il valore della bilirubina, senza che sia necessaria la puntura. Funziona come uno scanner, che viene passato sulla pelle del bimbo e consente quindi una sorveglianza continua, rimandando al classico prelievo solo se e quando i valori aumentano. Questa attrezzatura ha un valore di circa
4.400 euro. Di altro genere il secondo dono, che sicuramente consentirà ai bambini ricoverati di trascorrere qualche momento di svago, anche in Ospedale, come a casa. Luigi Orlandelli ha regalato una Play station 4 completa di video gioco, sistemata nella stanza dell’OBI pediatrica, cioè dell’Osservazione Breve Intensiva, nell’area della Medicina d’Urgenza.

Oggi la cerimonia di ringraziamento a Daniela They, presidente dell’Associazione Colibrì e Luigi Orlandelli, erano presenti Andrea Massari, sindaco di Fidenza, Elena Saccenti, direttore generale Ausl Parma, Pierluigi Bacchini, direttore dell’U.O. di Pediatria, Gianni Rastelli, direttore dell’U.O. di Pronto Soccorso e Medicina d’urgenza oltre a professionisti dell’Ospedale di Vaio.

L’associazione “Colibrì” è formata dall’unione di genitori che in sinergia con i medici della Terapia Intensiva Neonatale di Parma si occupa di dare sostegno ai genitori dei bambini ricoverati e di promuovere la ricerca. Un piccolo gruppo, che cerca di fare grandi cose. Per saperne di più: https://colibriparma.it/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Vaio: donati uno scanner e una play station per la Pediatria

ParmaToday è in caricamento