Ospedale di Vaio: la nuova Radiologia d’emergenza-urgenza

Installate una TAC multistrato del valore di 500mila euro, un’apparecchiatura radiologica digitale diretta del valore di 240mila euro e un ecografo

L’Ospedale di Vaio cresce, con un nuovo importante servizio: la Radiologia d’emergenza-urgenza. In spazi dedicati, adiacenti all’Osservazione Breve Intensiva e all’area codici gialli del Pronto Soccorso, trovano sistemazione nuove attrezzature a disposizione dell’équipe diretta da Massimo Pedrazzini.

Con un’area della radiodiagnostica riservata alle emergenze-urgenze, si vuole raggiungere un duplice obiettivo: il significativo miglioramento dell’attività di imaging sotto l’aspetto dell’efficacia, sicurezza e tempestività delle cure ai cittadini, a cui si aggiunge una migliore efficienza della radiologia nel suo complesso, grazie alla suddivisione
delle attività programmate e urgenti.

Nella nuova Radiologia d'emergenza-urgenza verranno quindi assicurati tutti gli esami richiesti dal Pronto Soccorso (circa 30.000 esami/anno di cui, nel 2018, 22.000 raggi X, 5.000 TAC e 3.000 ecografie), gli esami urgenti richiesti dalle Unità Operative dell’Ospedale (circa 4.000 esami/anno) e, in base a particolari esigenze, anche esami non urgenti quindi anche prescritti a persone non ricoverate.

Queste le attrezzature installate: una TAC multistrato del valore di 500mila euro, un’apparecchiatura radiologica digitale diretta del valore di 240mila euro e un ecografo. Gli acquisti sono finanziati dalla Regione Emilia-Romagna, nell’ambito del “programma straordinario di investimenti in sanità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla dotazione tecnologica, si aggiungono l’ambulatorio ecografico, la postazione di refertazione completa di monitor ad alta definizione con kit di refertazione vocale, le postazioni informatiche ad uso delle diagnostiche, oltre a spogliatoi, spazi per la preparazione alla TAC e sala d’attesa. Per i lavori di adeguamento dei locali, l’Azienda USL ha sostenuto un costo di poco superiore ai 90mila euro. La Radiologia d'emergenza-urgenza è operativa con il personale dell’U.O. di Radiodiagnostica dell’Ospedale di Vaio, 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Questo intervento completa il progetto di ristrutturazione e ampliamento del Pronto Soccorso, aperto nei nuovi locali nel 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

  • Coronavirus, a Parma otto nuovi casi: nessun decesso in tutta la regione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

Torna su
ParmaToday è in caricamento