menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna la pet therapy nel giardino dell’Ospedale dei bambini

Attività assistita con gli asini Giannetta e Maurizio proposta dall’associazione “Impronte… nell’anima” nel giardino della pediatria

Trasmettere benessere e autostima attraverso la cura e il contatto con un animale, questo l’obiettivo che si pone la pet therapy ed è questo l’intento dell’associazione “Impronte… nell’anima” che ha riproposto, anche per quest’anno, l’incontro degli animali con i piccoli pazienti dell’Ospedale dei bambini.

Il progetto alla Pediatria del Maggiore è partito a maggio in collaborazione con “Asini nel cuore” di Elisa Lorenzani che ha portato gli asini Giannetta e Maurizio nel giardino della struttura pediatrica per essere accuditi dai bambini presenti. “Gli asini invitano alla dolcezza – afferma Elisa – Inoltre Giannetta e Maurizio sono animali abituati a lavorare con i ragazzi e non si spaventano di fronte ad un movimento brusco per questo li abbiamo scelti per il progetto con i pazienti più piccoli”.

E’ Marta Viappiani, presidente dell’associazione che spiega il valore della pet therapy o IAA (interventi assistiti con animali) e il significato del progetto proposto all’Ospedale dei bambini: “Gli animali ci insegnano il rispetto della natura, ma allo stesso tempo ripagano chi si prende cura di loro con un senso di benessere e di tranquillità interiore, così importante per chi è alle prese con i trattamenti sanitari”.

Le volontarie dell’associazione hanno organizzato inoltre una serie di attività per coinvolgere i pazienti che non possono uscire dal reparto sfruttando una sagoma dell’animale a grandezza naturale. L’ultimo incontro con Giannetta e Maurizio nel giardino dell’Ospedale dei bambini si terrà domenica 10 giugno.

“Questi progetti di pet therapy – conclude Viappiani -  sono possibili grazie alla sensibilità dimostrata da tante persone e professionisti che offrono il loro impegno come volontari e dagli sponsor che li sostengono. Voglio ringraziarli tutti di cuore. E mi auguro siano sempre più numerosi perché gli animali possono insegnarci davvero tanto e possono aiutare a superare momenti di difficoltà, per grandi e piccini”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento