← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Autobus, la protesta di un mamma con passeggino: 'L'autista ci ha chiamato disabili'

Via la Spezia, 1 · Molinetto

Pubblichiamo la lettera aperta di una mamma che racconta un episodio che sarebbe avvenuto ieri a bordo di un bus. Restiamo in attesa di eventuali repliche da parte dell'Azienda Tep.

LA LETTERA APERTA. "Esimia redazione, scrivo per segnalare una situazione incresciosa accadutami oggi domenica 18 maggio 2014 a bordo di un autobus della TEP. Sono la mamma di un bimbo piccolo e quindi mi muovo con un passeggino . Alle ore 13.06 aspetto il Bus numero 6 direzione Baccanelli alla fermata della stazione dei treni (io e mio figlio eravamo di ritorno da Milano e con due bagagli). Saliamo sull'autobus con nessun passeggero a bordo e metto il passeggino nell'area adibita al trasporto dei passeggini e portatori di handicap, Senza nessun intralcio!

Dopo pochi minuti dalla corsa, senza una motivazione plausibile l'autista ferma l'autobus e si dirige verso di noi, e con modo molto arrogante e intimidatorio ci dice che se usiamo quella postazione siamo evidentementi dei "disabili". Purtroppo trovandomi con il bimbo piccolo e da sola ho cercato di evitare polemiche, e infastidita da tanta maleducazione ho preferito scendere alcune fermate prima e fare a piedi il resto del tragitto. Il mio bambino seppur piccolo è rimasto basito, chiedendomi cosa avesse detto l'autista e non ho potuto che cambiare discorso. Purtroppo non e'il primo caso di fastidiosi e subdoli atteggiamenti da parte degli autisti di autobus della Tep di Parma ai quali ho assistito. Solo qualche giorno fa ho visto altre sceneggiate, un comportamento analogo e molto offensivo nei confronti di una anziana con problemi di deambulazione, la signora sull'autobus n.1 nei pressi di b. Bixio non potendo suonare la fermata per problema alle braccia ha chiesto a voce di scendere e ad un passeggero di richiederle gentilmente la fermata. L'autista a quel punto gli ha scagliato contro tante brutte parole immotivate, e tutti i passeggeri sono intervenuti a favore della donna, molto ma molto educata che e'scesa molto mortificata e piangendo per le maniere sgarbate ricevute dall'autista senza una motivazione valida.
Troppe volte si tace, si lascia correre, pensando magari che l'autista in talune situazione e'particolarmente stressato e i giorni no capitano a tutti...ma davvero siamo al limite dell'inaccettabile! Assistiamo quotidianamente ad una cattiva guida degli autisti di linea Tep. Frenate brusche, rotonde prese in velocita'. Secondo me, prima di introdurre i nuovi mezzi della linea 5, si dovrebbe compensare queste lacune del buonsenso civico che purtroppo a qualcuno manca! E dire che molte persone sono senza lavoro e questi individui si permettono il lusso di snobbarlo cosi' e mostrarsi alla gente senza un minimo di tatto e gentilezza. Mi auguro che la TEP prenda dei provvedimenti.
Passeggera mortificata
P.F.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di jabberwock
    jabberwock

    Innanzitutto c'è da dire che gli autobus sono un servizio pubblico e non un servizio sociale, quindi dal momento che lo si prende bisogna essere in grado di salire, scendere, suonare, senza l ausilio di nessuno, altrimenti bisogna servirsi dei servizi sociali, per esempio,se arrivano due portantini con una barella e il malato sopra dovrebberero essere fatti salire? Secondo, il regolamento se lo andate a leggere dice che in vettura possono essere trasportati bagagli senza biglietto supplementare fino a queste misure 50 x 20 x 25 e solo uno a persona, per bagagli superiori di misura o di numero bisogna pagare un biglietto supplementare in quanto il bagaglio occupa il posto di una persona, quindi la signora avrebbe dovuto pagare un biglietto per se, due per i bagagli e un altro per il passeggino, questo è il regolamento ed è stato fatto dalla tep non dagli autisti, quindi come vedete sono gli autisti che lasciano correre e non gli utenti, che prima di dare giudizi dovrebbero imparare come si usano i mezzi pubblici

  • Avatar anonimo di fabio
    fabio

    Ragione per la maleducazione degli autisti. In quanto a frenate e velocita sono da imputare a tempi di percorrenza troppo ristrtti, quindi o litigare con l'utenza per ritRdi, o andare svelti ed incorrere in quei problemi. Ma dei tempi di percorrenza non fraga niente a nessuno perche sono problemi degli schifosi e ladri e fortunati perche lavirano degli autisti. Arrivederci e grazie.

  • Spiace molto una situazione del genere ma se il posto è riservato ai disabili tale deve rimanere. Per i passeggini i comparti sono altri. Ora poniamoci una domanda: e se fosse salito un disabile ed avesse trovato occupato il proprio comparto da un passeggino,come si sarebbe comportata la signora?

  • Avatar anonimo di Vito Cavallo
    Vito Cavallo

    capisco che sia un episodio spiacevole, ma essere disabili (parlo da tale) o normo-dotati non fa differenza. Non si deve sentire offesa nell'essere chiamata disabile, visto che siamo persone normali, ma per il comportamento generale irrispettoso dell'autista.  parla un Disabile lo ribadisco

Segnalazioni popolari

Torna su
ParmaToday è in caricamento