Nuovo piano ciclovie: una vittoria per gli amanti della bici

La Regione la rete per la promozione del cicloturismo definita con la collaborazione di FIAB-PARMA

cicloturisti di Slizazie

Il piano delle ciclovie regionali è approvato: lo ha siglato la Regione Emilia-Romagna con delibera di Giunta 1157/2014. A registrarlo, non senza soddisfazione, è la FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), rappresentata a Parma da FIAB-PARMA Bicinsieme, che ha contribuito alla stesura della rete, fornendo il supporto tecnico e di conoscenze derivanti da anni di attività per la promozione del ciclo-turismo e della mobilità ciclistica in ambito urbano ed extra-urbano. Contributo che è esplicitamente riconosciuto nella delibera che rappresenta il quadro su cui verranno attuati i vari interventi da parte delle singole amministrazioni locali e provinciali (https://mobilita.regione.emilia-romagna.it/mobilita-sostenibile/sezioni/mobilita-ciclopedonale-1/ciclovie).

“Finalmente – si congratulano da FIAB-PARMA - si è compresa a livello regionale l’importanza dal punto di vista turistico e, quindi, economico, del ciclo-turismo, e della mobilità ciclistica per contrastare l'inquinamento e per salvaguardare e migliorare lo stato di salute individuale”.


Il territorio di Parma è interessato da varie ciclovie, la cicloPo, la cicloTaro, la Francigena, la Tirrenica (Ti-Bre dolce") e altre percorsi minori (Verdi, Guareschi) che definiscono una rete di percorsi su piste ciclabili e su strade a basso traffico la cui visibilità e riconoscibilità mediante appositi cartelli indicatori è fondamentale per una immediata fruizione da parte dei cicloturisti italiani e stranieri.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
ParmaToday è in caricamento