Sette giorni per ricordarci che la bellezza va tutelata

L'UNESCO presenta l'ottava edizione della settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile. Anche Parma partecipa

L’Italia è, forse più di ogni altro al mondo, il Paese della bellezza. Natura e arte si fondono donando ai territori della nostra penisola un fascino prezioso e unico, in un miracolo di mescolanza di creatività umana e paesaggi naturali.

Che cosa rappresenta oggi il nostro paesaggio e, ancor di più, cosa ne sarà di esso domani? Se da una parte dobbiamo pensare alla tutela e valorizzazione di ciò che abbiamo, dobbiamo altrettanto pensare - proprio nell’ottica dello sviluppo sostenibile - al suo futuro e alla nostra visione di ciò che sarà, alla creazione di nuova bellezza: nel nostro modo di spostarci, di vivere e organizzare le nostre città e i nostri centri, nel nostro modo di produrre, crescere e soprattutto innovare, in tutti i campi.

L’ambiente e la sostenibilità non sono un vincolo, ma rappresentano l’occasione per creare, innovare, produrre bellezza. È quindi fondamentale che le nuove generazioni vengano incoraggiate non solo a conservare e tutelare, ma a trarre ispirazione e slancio creativo nel pensare al nuovo, vedere il loro futuro e il loro sviluppo sostenibile.

È proprio questo il senso dell’ottava edizione della Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile che, giunta alla sua ottava edizione, si svolgerà quest’anno in tutte le principali città italiane dal 18 al 24 novembre 2013.

Anche la nostra regione, come segnalato sul portale ambiente dell’Emilia Romagna, prenderà parte all’iniziativa, con un ricco calendario di eventi. A Parma, in particolare, si segnala l’incontro “Parco Mazzini: un amico centenario”, che si tiene il 21 novembre presso l’Istituto Comprensivo di Salsomaggiore. Per maggiori informazioni: battecca2000@yahoo.it

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
ParmaToday è in caricamento