rotate-mobile
Speciale

Alopecia androgenetica: ecco come si manifesta e quali sono i trattamenti più indicati

La calvizie più comune, ma non per questo accettata. Fortunatamente, esistono soluzioni per arginarla

Tra le cause di perdita di capelli più diffuse, si annovera l’alopecia androgenetica.
Questa condizione è causata da una progressiva miniaturizzazione dei follicoli piliferi presenti sul cuoio capelluto, cosa che rende i capelli prodotti più sottili e fragili. Con il passare del tempo, i follicoli smettono di produrre capelli e il cuoio capelluto diventa più esposto.
Questa problematica colpisce un elevato numero di individui: il 40% delle donne e ben il
70% degli uomini.

L’azione del DHT (diidrotestosterone, una forma più attiva di ormone androgeno) rende i follicoli piliferi sempre più piccoli e superficiali; questa condizione coinvolge anche i capelli che, nel tempo, diventano sempre più sottili e depigmentati.
Si arriva, poi, al punto in cui il follicolo cessa, completamente, la sua attività, non producendo più capelli.
Recenti studi hanno evidenziato come le mutazioni del gene AR abbiano un ruolo in questo processo.
Dunque, se si sospetta che i propri capelli si stiano assottigliando o si ha familiarità genetica con la calvizie, è bene effettuare un’analisi approfondita con degli esperti di settore.

Un’analisi gratuita per valutare la situazione

Presso l’Istituto Helvetico Sanders è possibile effettuare un’analisi gratuita, che prevede un’anamnesi, seguita da tutte le principali valutazioni di approfondimento, come pull test, microcamera, test al pettine e prelievo di capelli.
In seguito a ciò, vengono illustrati gli esiti dell’analisi, indicando se le problematiche presenti siano trattabili o meno ed eventualmente, il relativo percorso da seguire.
In quest’ultimo caso, viene offerta una panoramica riguardante la tempistica dei trattamenti e i risultati che si possono ottenere.

Con Istituto Helvetico Sanders è possibile anche effettuare il test del DNA Hair Genetic, per identificare quanto la perdita di capelli sia legata al fattore androgenetico o ad altre cause, associate a problematiche diverse.

In base alla natura del proprio problema, l'istituto è in grado di offrire soluzioni dedicate.

FISIOComplex, per capelli sani e forti

Una delle soluzioni offerte dall’Istituto Helvetico Sanders è la linea di trattamenti per capelli FISIOComplex, la cui azione si rivela efficace per normalizzare le principali problematiche che coinvolgono capelli e cuoio capelluto.
L’Istituto Helvetico Sanders si dedica alla continua ricerca di nuove molecole, sostanze funzionali e innovativi rimedi utili nella perdita dei capelli; per questo, le sostanze che costituiscono i trattamenti FISIOComplex sono altamente selezionate, naturali, di nuova generazione, prive di Parabeni, SLS e SLES, dermatologicamente testate e, assolutamente, non invasive.
Sono formulate in forma liquida, in maniera tale da poter essere applicate, direttamente, sul cuoio capelluto, agendo attivamente sul substrato cutaneo e penetrando all’interno dell’unità pilo-sebacea.
Una volta che viene individuato il trattamento più indicato, il cliente viene costantemente monitorato per tutto il tempo che si rende necessario.
I risultati che si possono ottenere sono, davvero, soddisfacenti in quanto a normalizzazione del cuoio capelluto, resistenza alla caduta dei capelli e ispessimento del fusto del capello.

Trapianto Smart Fue, per recuperare una chioma naturale

Quando i trattamenti non sono sufficienti a normalizzare il problema, si può optare per il Trapianto di Capelli Fue.
Si tratta di un’eccellente soluzione per poter ottenere, nuovamente, una chioma naturale e permanente, nel modo meno invasivo possibile.
Inoltre, a supporto dell’intervento, viene eseguito il protocollo Istituto Helvetico Sanders SMART FUE (Scalp Motorized Assisted Rational Transplantation), che si distingue per l’assistenza continuativa al paziente e l’attenzione riservata al singolo caso.
Il percorso viene, infatti, studiato nel minimo dettaglio, prendendo in considerazione, anche, l’assistenza post-operatoria, indispensabile per massimizzare i risultati del trapianto.

L’intervento prevede l’impiego della tecnica Fue - utilizzata per l’estrazione dei follicoli -, seguito dall’innovativo sistema di impianto DHI (Direct Hair Implantation), uno dei più avanzati del settore.
Con il sistema DHI, le unità follicolari vengono reimpiantate direttamente sul cuoio capelluto.
Questa tecnica ha molti vantaggi: garantisce l’attecchimento dei follicoli con percentuali molto elevate, riduce notevolmente i tempi di intervento e permette di ottenere un risultato molto naturale
In seguito, la persona viene monitorata costantemente, con controlli periodici mensili, da un esperto, il quale si assicura che i capelli stiano ricrescendo correttamente (compatibilmente con i personali ritmi biologici).
A questo, si aggiungono i controlli fissati a distanza di 6 e 12 mesi.
Risulta evidente, quindi, quanto l’Istituto Helvetico Sanders sia attento alle persone interessate, accompagnandoli fino al raggiungimento del risultato desiderato.

Nuova sede a Parma

Grazie alla trentennale esperienza nel settore tricologico, gli esperti dell’Istituto Helvetico Sanders sono, dunque, in grado di trovare il percorso migliore per affrontare qualsiasi problematica inerente lo stato dei capelli.
Oggi è possibile rivolgersi anche alla nuova sede di Parma, sita in piazzale Balestrieri 9, dove un'equipe di professionisti sarà in grado di seguire le persone interessate con serietà e trasparenza.
Informazioni e aggiornamenti sono disponibili sul sito dell’Istituto Helvetico Sanders e sulla pagina Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alopecia androgenetica: ecco come si manifesta e quali sono i trattamenti più indicati

ParmaToday è in caricamento