menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lorenzo Saporetti, difensore del Parma - foto C. Donelli - parmatoday.it

Lorenzo Saporetti, difensore del Parma - foto C. Donelli - parmatoday.it

Parma 1913 Saporetti: "Il bello arriva adesso, questo è il momento più difficile"

Il difensore cerca di tenere alta la tensione: "Anche Apolloni ci dice sempre che ora è vietato abbassare la guardia e che dopo la gara di Valdagno potrebbe essere facile cadere"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Lorenzo Saporetti èun a delle sorprese più belle di questo campionato. Il Parma di Apolloni non si priva più di lui, anche perché con Lucarelli costruisce una catena difensiva sul binario mancino che dà sicurezza a tutto il reparto. D'accordo, sulla sinistra si spinge poco, complici anche le caratteristiche del calciatore che nasce centrale ma che di fatto è diventato un terzino a tutti gli effetti: "E' un campionato che gioco a sinistra, quindi mi pare di essermi adattato bene". È' uno dei fedelissimi, Lorenzo, che come tuttispera di giocarsi le sue carte anche in Lega Pro: "Io penso solo a raggiungere l'obiettivo, poi quello che sarà lo vedremo. Se mi dicono di restare, non ci penso due volte". Poi sotto con il Mezzolara, squadra difficile da trattare, soprattutto dopo la vittoria contro l'Altovicentino che, as enti re Saporetti, potrebbe inconsciamente abbassare la tensione: "Sappiamo quanto è stata importante la vittoria di domenica scorsa a Valdagno, sappiamo anche che ora è il momento giusto per non allentare la guardia e di andare con la testa bassa per portare a casa il risultato di domenica contro il Mezzolara. Nello spogliatoio c'è entusiasmo per la vittoria contro l'Altovicnentino. Siamo carichi il giusto all'andata è stato il primo pareggio, abbiamo trovato una squadra ostica che va presa alta nella propria metà campo perché loro si difendono bene. Le squadre le studiamo il venerdì, noi guardiamo spesso in casa nostra, Apolloni ci dice che ora è il momento più difficile del campionato perché potrebbe starci un calo di tensione dopo la partita di domenica contro l'Alto. Bisogna allenarsi a mille durante la settimana, se lavoriamo bene poi la domenica non avremo problemi. La visita del presidente? Scala ci ha fatto i complimenti e ha detto di non abbassare la guardia. I giovani stanno contando parecchio, noi cerchiamo di dare il nostro contributo anche grazie all'aiuto di quelli più esperti che ci permettono di dare il massimo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento