menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia contro il Villafranca, Apolloni: "Il problema di Lauria? Siamo proiettati sul mercato"

Il tecnico apre alla possibilità di nuovi inserimenti in rosa. "Coperta corta? Cominceremo a studiare da lunedì, anche se con Galassi e Minotti abbiamo già in mente qualcosa"

Dal nostro inviato
Guglielmo Trupo

COLLECCHIO - Il Parma riprende la corsa verso il titolo, lo fa dal Villafranca, la squadra che ha fermato il Forlì al 93' e che ha di fatto donato al Parma l'ultimo cadeau delle festività. Sostanzialmente, quella veneta rimane la stessa squadra che ha preoccupato il Parma all'andata, quella che ha segnato il primo dei nove gl a Zommers e che ha ceduto solo a dieci minuti dalla fine alla zampata di Longbardi che probabilmente partirà con la squadra in nome della legge sacra dello spogliatoio che può contare ancora su atleti di valore come lui. Apolloni, perfezionista com'è, sente la sfida, non da preoccuparsi più di tanto, sia chiaro, ma il tecnico sa che in questi due mesi si decide il 99% del campionato. "Ogni partita a questo punto rappresenta un'occasione, si tratta di una partita diversa da quella affrontata mercoledì, delle altre concorrenti non me ne frega, nel senso che se noi dobbiamo vincere, dobbiamo pensare solo a fare le nostre partite. La squadra ha recuperato bene, ci saranno delle opportunità per chi ha giocato meno, magari chi è stanco può recuperare, voglio che ognuno si rimetta a posto fisicamente e mentalmente. Il Villafranca è una squadra che ha cambiato modo di giocare, non si dà per scontato nulla, io sono da anni nel calcio, non me la sento di dire che questo o quello sia un mese o una tappa decisiva, ogni partita rappresenta un mattone per costruire una casa e chi vorrà stare in questa casa deve contribuire. In ogni caso, le squadre che ci stanno dietro devono preoccuparsi di noi, noi possiamo e dobbiamo continuare solo quello che di buono abbiamo fatto fino ad ora. Ad esempio il Villafranca è una squadra che è cambiata parecchio, a prescindere dai tre innesti che ha recuperato sul mercato. Non abbiamo purtroppo avuto modo di studiare le immagini, ma ci aspettiamo una partita tosta e complicata. Hanno cambiato anche elementi oltre che al modulo, inserendo gente di quantità e qualità. Poi sappiamo che contro il Parma giocano con motivazioni altissime, la cosa che dobbiamo sapere è che bisogna affrontare la partita con il giusto atteggiamento e con la loro stessa fame, altrimenti sappiamo che è difficile".

Capitolo mercato: l'infortunio di Lauria ha cambiato per certi versi i piani della dirigenza, che si trova adesso senza un giocatore importante su cui puntare. La coperta comincia a essere un attimino corta. Per cui, noi siamo già a lavoro, nelle scorse settimane siamo stati vigili, ora saremo vigili e proiettati verso quello che sarà il mercato. Senza escludere la possibilità di attingere dal settore giovanile, dove ci sono un sacco di elementi positivi. Questo è un discorso che vale anche per il portiere, ovviamente. Per il possibile sostituto di Lauria, il profilo non lo abbiamo ancora tracciato, ma abbiamo in mente già qualcosa da fare e leunedì ci metteremo a studiare. Ora sono concentrato sulla sfida con il Villafranca, una tappa fondamentale verso il cammino che ci porta al titolo". Poi una valutazione su Miglietta, uno che si è calato bene nella parte: "Chris mi piace, per come si è calato nella parte, nella nuova realtà. All'inizio ha avuto dei problemi di inserimento, non volevo rompere certi equilibri, ma poi si è presentata l'occasione e lui ha risposto bene. Le sue qualità sono indubbie, come indubbie sono quelle di Adorni, che è partito benissimo e ha avuto qualche difficoltà strada facendo, come è normale che sia. Sta tornando e ci sarò spazio anche per lui, non mi dimentico di nessuno, so che è rimasto qui come Lucarelli e che ha sposato il progetto dando l'anima. Arriverà il suo momento".

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento