menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emanuele Calaiò - foto D. Fornari

Emanuele Calaiò - foto D. Fornari

Sambenedettese-Parma 2-2 | Buon pari nell'Inferno rossoblù

Quattro gol, due per parte, in una gara tesissima: apre Mancuso (17' pt), pareggioa Nocciolini al 36'. Lulli riporta in vantaggio la Samb (8' st), ripresa da Calaiò al 18' st. Due espulsi, Minotti contestato e scortato dai carabinieri all'uscita

Dal nostro inviato

SAN BENEDETTO (AP) - Buon punto per il Parma al Riviera delle Palme, con qualche polemica alla fine. Due espulsi,Lulli e Radi, entrambi della Samb, e quattro gol, insulti a Minotti che esce scortato dai carabinieri e tanti veleni in sala stampa, con il presidente Franco Fedeli che non le manda a dire: "Parma favorito, ci hanno impedito di vincere la partita". I crociati portano a casa un pari importante, va in svantaggio due volte, poi rimonta e sfiora addirittura la vittoria. In un clima ostico che dura per oltre novanta minuti, il risultato è comunque positivo, la prova pure, considerando come questo sia un campo difficile e tradizionalmente caldo. 

Pronti via, il Parma capisce subito che quella del Riviera delle Palme è una partita terribilmente difficile. Se non bastano campo e avversario, a ricordare che si è atterrati nell’Inferno di San Benedetto è la curva splendida. Una torcida che ti entra nella testa e che per tutta la partita, in modo costante, accompagna la squadra di casa cercando di intimorire quella di Apolloni che dopo un paio di minuti si trova subito sotto assedio. Sabatino, che nella Poule Scudetto ha già segnato al Parma da fuori calcia verso Zommers che non è esattamente perfetto. Lo è sulla ribattuta di Mancuso, da distanza ravvicinata. Con un riflesso devia in angolo anche l’altro tentativo di Di Massimo. E’ però il preludio al gol della Samb che attacca soprattutto da destra, dove Garufo un po’ confuso deve ancora registrare dei movimenti. Tanto è vero che al 17’ Di Massimo gli scappa via e si esibisce in una rovesciata che Zommers è bravo a deviare. Peccato che lì ci sia pronto Mancuso che non ha problemi a ribadire in rete nonostante la deviazione di Lucarelli. 1-0 Samb, gelato Apolloni che cerca di convincere i suoi ribadendogli che nulla è perduto, ci mancherebbe, e si sgola per accorciare una squadra lunga che ancora deve trovare gli automatismi esatti. Un’azione sola da 4-4-2, un gol: si sviluppa sulla fascia desta, con Corapi che, superato il primo pressing cede a Calaiò il pallone che intanto ha arretrato il suo raggio d’azione per favorire la discesa di Garufo che mette al centro un pallone deviato da Evacuo e spedito in porta da Nocciolini.

LE PAGELLE 

Distanze annulate, ma equilibrio precario. Rotto da Lulli con un bolide da fuori che buca Zommers. Il Parma è pigro a ribaltare l’azione, quando ha la possibilità di percorrere i varchi preferisce sempre tenere il pallone e mai cambia versante. Lo fa una volta, con il movimento di Guazzo a eludere il fuorigioco, ma il bomber perde tempo e non ci crede quando ha la porta di fronte. Apolloni si affida anche a Baraye, con un atteggiamento iper offensivo  che porta quattro o cinque uomini all’attacco. La prima palla toccata dal senegalese è un cross che va a pescare Calaio, cinturato ma non per l’arbitro. Che al 37’ fischia un rigore per il Parma: Radi piazza una gomitata a centro area a Guazzo a palla lontana: espulsione e penalty che Calaiò trasforma in maniera fredda. La Samb finisce in nove, il Parma si prende il punto. Minotti esce accompagnato da insulti e carabinieri. 

LA DIRETTA

IL TABELLINO

SAMBENEDETTESE-PARMA 2-2
Marcatori: 17’ p.t. Mancuso (S), 36’ p.t. Nocciolini (P), 8’ s.t. Lulli (S), 38’ s.t. Calaiò su rigore (P)

Samsamb-3benedettese (4-3-3):Frison 6; Di Filippo 6, Mori 6, Radi 4,5, Pezzotti 6; Lulli 7, Berardocco 6,5, Sabatino 6,5; Mancuso 7 (34’ s.t. Ferrario ng), Sorrentino 6,5 (28’ s.t. Fioretti 5), Di Massimo 6,5 (16’ s.t. Tortolano 5). A disp: Pegorin, Crescenzo, Candellori, Damonte, Tavanti, Vallocchia, Mattia Damonte. All. Palladini 6

parma-logo-nuovo-2-2

Parma (4-4-2): Zommers 5,5; Garufo 5,5, Canini 5, Lucarelli 6, Nunzella 5,5; Nocciolini 5,5 (31’ s.t. Baraye 5,5), Corapi 6, Scavone 6, Ricci 5 (12’ s.t. Melandri 6,5); Calaiò 6,5, Evacuo 5 (17’ s.t. Guazzo 6). A disp: Coric, Fall, Benassi, Saporetti, Messina,Giorgino, Miglietta. All: Apolloni 6

Arbitro: Fourneau di Roma 1
Note: Ammoniti: Canini (P), Lulli (P). Espulsi: Radi (S), Lulli (S). Angoli: 4-8. Recupero: p.t. 1’, s.t. 5’

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Precipita con il paracadute: muore un 60enne parmigiano

  • Cronaca

    Coronavirus, aumentano i positivi: sono 130

  • Cronaca

    Ristoranti: ecco tutte le regole per la riapertura

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento