menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913 | Cacioli elogia Lucarelli: "Contenti per il suo gol, aspettiamo ancora le paste..."

Il difensore se la ride: "Va bene il gol, aspettiamo ancora le pizze per festeggiare. Scherzi a parte, speriamo solo che non sia l'ultimo. Ora testa al Villafranca"

Dal nostro inviato

Guglielmo Trupo 

COLLECCHIO - Luca Cacioli è un tipo tosto, non sarà certo un tutore alla mano a fermarlo. "Ho fatto la lastra stamattina ma non c'è problema, il tutore è solo per la protezione in partita. Ho il pollice lussato, ma ci sarò". Poi sotto con la partita, il futuro e il Delta Rovigo.

"Era una partita importante e nella prima dell'anno ci tenevamo a fare bene. Il Forlì ha pareggiato al 93' ma contro una squadra che ci ha messo in difficoltà all'andata era importante vincere. Abbiamo rischiato poco e abbiamo avuto un sacco di occasioni per chiuderla prima. Il risultato è stato rotondo in una partita combattuta, poi con quel Trinchieri ce le siamo date, ovviamente sul campo. Lui è un attaccante molto valido per la categoria e mi ha colpito in maniera particolare. Per fortuna è andata bene e non abbiamo subito gol, non ci siamo rilassati e abbiamo chiuso bene. Noi siamo consapevoli dei nostri mezzi e sappiamo di dover entrare in campo con l'atteggiamento giusto in campo. Come fanno le squadre forti. Ricchiuti? Non temiamo nessuno, dobbiamo pensare solo a noi stessi, quello che farà l'Altovicentino non ci interessa. Loro sono una buona squadra ma noi in due mesi ci giochiamo il campionato. Lanno scorso con il Riminj era partita male, il presidente è sceso negli spogliatoi arrabbiato. Abbiamo perso a Correggio e poi abbiamo fatto una serie di vittorie importanti. Quest'anno non ci saranno 13, 14 punti di vantaggio, c'è più competizione e il campionato si decide entro due mesi. Io ho avuto la fortuna di essere richiamato qui, anche se l'offerta economica fosse stata superiore io sarei arrivato al Parma lo stesso. Quando vinci la D vai in lega pro che a livello economico è un salasso importante. Per questo si cerca di abbattere i costi e di quel Rimini non è rimasto nessuno o quasi. Per il Parma vedremo l'anno prossimo. Prima vinciamo il campionato, poi ci pensiamo. Bisogna vincere con il Villafranca perché sarà una battaglia è una gara difficile. Nel primo tempo con l'Arzignano siamo stati lunghi, poi dovevamo chiuderla prima. Quindi dobbiamo migliorare. Pur sapendo che tutta la gara in avanti non la puoi fare e gli attaccanti ci hanno dato una grossa mano. Il ritorno al gol di Lucarelli? Deve portare le paste al campo per il primo gol in Serie D, ci teneva però è speriamo non sia l'ultimo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento