rotate-mobile
ATP CHALLENGER 125

Parma Challenger, il primo derby è di Arnaboldi

“Wild Card un onore, ma va sfruttata". Forti è ripartito a Mille: "Superato un periodo difficile"

Al TC Parma ha preso ufficialmente il via il tabellone principale del Parma Challenger presented by Iren. Sono quattro le partite di primo turno che sono andate in scena al circolo emiliano, che co-organizza l’evento ATP Challenger 125 con MEF Tennis Events e il contributo del Comune di Parma. Nella prima parte di giornata si sono anche concluse le qualificazioni, con tre italiani che sono riusciti a farsi strada in main draw: Stefano Napolitano, Fausto Tabacco e Francesco Forti. I match di primo turno andranno in archivio martedì 4 ottobre, ben dodici i singolari in programma. Federico Arnaboldi: “Soddisfatto dell’ultimo mese” – Il primo dei tanti derby del Parma Challenger è andato a Federico Arnaboldi, che per 4-6 6-3 6-4 ha superato Franco Agamenone. Il classe 2000 di Como, attualmente numero 497 ATP, ha ribaltato la partita in corsa giocando un tennis aggressivo nei momenti cruciali: “Sono uscito da una partita tosta. Quando ho accorciato gli scambi andando a rete, lui è diventato più falloso e questa è stata la chiave. La Federazione con le wild card ci dà una grossa opportunità e ne sono onorato: in questi tornei si può alzare il livello”.

Campione quest'anno all'ITF $25.000 di Padova, l’allievo di Diego Nargiso da metà stagione è ripartito dopo un lungo periodo ai box e adesso sogna le qualificazioni slam: “Ho iniziato l’anno a metà aprile dopo sette mesi di stop ed è da un mese e mezzo che sono soddisfatto di ciò che sto facendo. Obiettivi? Semplicemente salire il più possibile e magari giocare le qualificazioni slam a fine della prossima stagione”. Forti, il peggio è alle spalle – Ai tredici italiani al via in main draw, se ne aggiungono altri tre dalle qualificazioni. Stefano Napolitano, Fausto Tabacco e Francesco Forti sono i tre azzurri ad aver superato indenni il tabellone cadetto. Convincente la prova di quest'ultimo, che per 7-5 6-3 ha superato Duje Ajdukovic. “Ho ottenuto una buona vittoria, sono rimasto dentro la partita grazie alla mia prova al servizio e nei momenti decisivi ho tirato fuori dei jolly - il commento del tennista di Cesena, che ha parlato del suo nuovo rientro nel tour dopo una stagione travagliata dagli infortuni -. Sono tornato bene.

A livello ITF ho fatto tre finali consecutive e nei Challenger ho giocato buone partite. Ho superato un periodo difficile determinato prima da due infortuni importanti, tra questi una lesione della cartilagine triangolare, e poi da un recente problema alla caviglia. Fermarmi e riprendere non è facile, però sono felice del risultato di oggi”. All’esordio in main draw per Forti ci sarà la sfida contro la sesta testa di serie Carlos Taberner. Dopo aver rispettivamente battuto Chepelev e Potenza, Stefano Napolitano e Fausto Tabacco al primo turno se la dovranno vedere contro Timofey Skatov e Flavio Cobolli.

Risultati di lunedì 3 ottobre
1° turno Federico Arnaboldi (WC) b. Franco Arnaboldi 4-6 6-3 6-4
Nikolas Sanchez Izquierdo b. Nicholas David Ionel (Alt) 6-3 6-1

Turno finale qualificazioni Mate Valkusz (1) b. Alexander Weis (8) 6-4 6-2

Oriol Roca Batalla (2) b. Cezar Cretu (7) 7-5 6-2

Oleksandr Ovcharenko (9) b. Lucas Gerch (3) 6-3 1-6 7-6(5)

Francesco Forti (11) b. Duje Ajdukovic (4) 7-5 6-3

Stefano Napolitano (12) b. Andrey Chepelev (5) 6-2 4-6 6-3

Fausto Tabacco (WC) b. Luca Potenza (10) 6-4 7-5

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma Challenger, il primo derby è di Arnaboldi

ParmaToday è in caricamento