menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ascoli-Parma 0-1 | Calaiò regala il secondo posto per una notte

Tre punti pesantissimi per i crociati che creano ma non concretizzano

Dal nostro inviato 

ASCOLI - Pronti via, dopo 3', Calaiò calcia con il sinistro mira la porta e spara. Palla che si insacca alle spalle di Lanni sorpreso che raccoglie la palla in fondo al sacco. 1-0 e palla al centro, con la tredicesima freccia dell'arciere scoccata nel momento giusto. Il 3-5-2 di Cosmi viene messo subito in discussione, con il tecnico ex Trapani che però non si scompone e invita i suoi a rimanere stretti e a giocare il pallone su Ganz e Monachello. Il primo in particolare porta il pericolo più grosso per Gigi Frattali che viene impegnato solo una volta nei primi 20 minuti. Il suo guizzo strozza in gola l'urlo del figlio d'arte. Sul capovolgimento di fronte, il Parma ha l'opportunità di chiudere subito i conti ma decide che è ancora presto per farlo. E le occasioni di Siligardi (due), di Gagliolo e Dezi testimoniano la bonta di una squadra che costruisce e non concretizza. Almeno tre le occasioni sui piedi di Siligardi: un paio nette. Un giocatore ritrovato, che gode di uno stato psicofisico eccellente e che lo dimostra ogni volta che tocca il pallone. Puntualmente fa saltare il banco e il suo galleggiamento su tutto il fronte d'attacco non dà riferimento alla retroguardia di Cosmi che fa puntualmente in affanno. Della sua vivacità gode anche Dezi che si dimostra ancora inefficiente sottoporta. L'Ascoli prova a giocare senza tra l'altro riuscirci, cerca sempre Addae in mezzo al campo sfruttando la fisicità del mediano ex Parma che però non puà nulla almeno nel primo tempo. 

Il secondo tempo comincia come era finito il primo: con il Parma che attaccacrea ma non concretizza. La prima occasione capita sui piedi di Barillà, la seconda su quelli di Dezi che ancora una volta manca l'appuntamento con il gol, come era successo nel primo tempo. Il centrocampista si fa ingolosire dalla situazione e ignora palesemente Siligardi lanciato a rete. Un tiraccio che non convince nessuno, neanche D'Aversa che dopo poco lo richiama in panchina, complice anche un risentimento muscolare che va valutato. Entra Vacca al suo posto, non cambia nulla tatticamente con Munari che va a fare la mezzala destra e Siligardi ancora a creare scompiglio tra le linee. Il Parma controlla ma rischia a metà secondo tempo quando Mogos ha sulla testa la palla del pareggio. Palla debole che Frattali para tranquillamente. La partita si mantiene in equilibrio, per colpa di un Parma che non riesce a chiuderla nonostante le tante occasioni che crea. Portandosi fino alla fine con il risultato in bilico, un risultato che sarebbe dovuto essere più largo al netto delle tante situazioni da gol che la squadra di D'Aversa non concretizza. E alla fine di una partita che Cosmi ha cercato di rimettere in piedi con Clemenza e Kanoute  per Mengoni e Buzzegoli, Monachello ha rischiato anche di pareggiare: ci è voluto Frattali per sventare la minaccia. E per garantire i tre punti meritati ma sofferti. Parma secondo per una notte.

LA DIRETTA

IL TABELLINO

ASCOLI-PARMA 0-1

Marcatori: 3' Calaiò (P)
ascoli-logo-2

ASCOLI (3-5-2): Lanni 6,5; Padella 4,5, Mengoni 5 (60' Clemenza 5), Cherubin 4,5; Mogos 4,5, Addae 6, Buzzegoli 4,5 (49' Kanoute 5,5), D'Urso 5, Mignanelli 5; Ganz 5 (71' Varela 5), Monachello 6. All: Cosmi 5

parma-logo-nuovo-2-2PARMA (4-3-3): Frattali 6,5; Mazzocchi 6, Iacoponi 7, Lucarelli 6, Gagliolo 6,5; Dezi 5,5 (64' Vacca 6), Munari 6,5 (90' Gazzola ng), Barillà 6; Siligardi 7,5, Calaiò 7, Baraye 6,5 (82' Di Gaudio ng). All: D'Aversa 7

Arbitro: Sig. Serra di Torino

Note: Calci d’angolo: 4-7. Ammoniti: Mengoni (41′), Barillà (70′), D’Urso (94′). Recupero: 2’pt, . Spettatori: 5.392 (2.678 abbonati, 2.714 paganti di cui 179 ospiti) per un incasso complessivo di 41.505,60 Euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento