ESCLUSIVA | Parma, l'agente di Mirante: "Demotivato? Macché, è solo un periodaccio"

"Non è sereno perché la squadra non gira. Facile prendersela con il portiere - dice Martina a parmatoday.it - ma sono sicuro che si riprenderà. Non è distratto nè svogliato, solo che un periodo così può capitare. Il mercato? Priorità al Parma"

Antonio Mirante a Collecchio: testa bassa e pedalare - foto parmatoday.it

Il portiere è sempre un uomo solo, un destino ingrato quello dei numeri uno. Lo si sceglie da piccoli, di solito, quando senti che la rete alle spalle ti da sicurezza. Oppure te lo impongono, quando si gioca tra amici nessuno vuole andarci in porta, ci va sempre il più piccolo che neanche protesta. Si mette i guanti e sbuffa, spera che non gli arrivi qualche pallonata, spera che non si faccia male. "I grandi tirano forte, male che va mi giro", pensano sempre così i più piccoli. O quelli che hanno i piedi non proprio gentilissimi, diciamo la verità. Il destino dei numeri uno è abbastanza strano, difficile da capire. Chi va in porta per scelta viene considerato quasi sempre un pazzo, ma come? In porta con tanti ruoli. E come i pazzi, i portieri sono sempre soli, sempre... . Chiedete ad Antonio Mirante, soprattutto dopo Atalanta-Parma e quell'errore al 90esimo. "E' tutto legato al momento - spiega Martina agente di Mirante - come sempre quando le cose vanno male si cerca di trovare un colpevole e i tifosi, forse lo stanno individuando in Mirante. Lui non è sereno a causa del periodo che sta vivendo la squadra, ma fidatevi, passerà. L'ho sentito ed è molto dispiaciuto, sa che è un errore pesante, grave, ma fa parte del momento. Non posso dire che è distratto, lui è un professionista serio, nemmeno che il mercato lo abbia condizionato. Abbiamo ricevuto qualche offerta, in passato, ma la priorità è stata sempre Parma. Il Monaco? Non dico nulla, sono cose passate, non ci sono stati contatti concreti, ma non è questo il problema. E' che un periodo così per i portieri, come per gli attaccanti, capita e le critiche non servono a niente. Io dico che si riprenderà. Antonio è un grande portiere, non si discute, solo che vive un periodaccio come tutto il Parma. Si salveranno, ma l'importante è superare un inizio difficile come il loro". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento