Parma | La difesa torna a 3, contro l'Atalanta Cassano e Coda davanti

Donadoni lavora prima sul sintetico per provare un inversione di rotta e risanare una squadra che perde da tre turni pee vincere. Mendes, Felipe e Lucarelli i centrali con Ristovski, Gobbi e De Ceglie sugli esterni

La sfida con l'Atalanta si avvicina. Bergamo e Parma sono città accomunate dallo stesso destino calcistico. Bene lo scorso anno, benissimo, male in questo inizio. La Dea non vince da quattro turni, persi consecutivamente in malo modo. Venerdì cadono i 107 anni del club. E la festa vorrebbero farla fino a domenica. Quando alle 15 affronteranno il parma di Donadoni, un ragazzo di Zigonia che ha sempre l'Atalanta nel cuore ma che deve batterla per forza. L'ultima volta a Bergamo è finita 4-0 per il Parma.  Oggi la storia è cambiata e parecchio. La squadra non è più la stessa. C'è sempre Cassano, che farà coppia con Coda. In avanti toccherà a loro sbaragliare la retroguardia di Colantuono bucata da sei giornate come quella del Parma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre i compagni sul sintetico provano esercizi per la difesa FantAntonio e Coda si dilettano con Bortolazzi in schemi di attacco. Dai e vai, velo e imbeccata di Cassano per Massimo che prova a segnare anche di tacco. Si scambiano di ruolo, sono affiatati. Vanno d'accordo e si trovano. Uno va incontro alla palla l'altro aspetta e con il movimento si trova davanti al portiere. Bene avanti, 11 gol sono tanti come quelli presi, 14, troppi. Con i nazionali assenti, si aspettano Belfodil e Acquah, non ci sono nemmeno Jorquera e Costa. La volontà di Donadoni sembra essere quella di provare inizialmente una difesa a tre, con tentativo di dare al reparto arretrato copertura e uomini. Tre centrali di ruolo e due esterni che faranno il lavoraccio di prendersi cura della fase offensiva e difensiva accompagnando con passo svelto il gioco che passa per il mezzo dove Lodi guiderà ancora la squadra presumibilmente. Tra gli assenti anche Palladino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento