menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto D'Aversa - foto Ansa

Roberto D'Aversa - foto Ansa

Vigilia contro l'Atalanta, D'Aversa: "Gioca Gervinho, Inglese non ce la fa"

Al posto del bomber ex Napoli ci sarà Ceravolo: "Ho un dubbio tra Di Gaudio e Siligardi, vediamo che cosa decido"

Dal nostro inviato 

COLLECCHIO - Bisogna archiviare la scondita rimediata contro la Lazio in casa e ripartire. In una corsa a tappe si rischia di inciampare ma l'importante è sempre rialzarsi e cercare di arrivare ostinatamente al traguardo. Il Parma ha l'obbligo di ripartire, ma gli tocca un campo difficile come quello di Bergamo. "Arriviamo a questa sfida con il recupero di Gervinho e l'indisponibilità di Inglese - dice D'Aversa in conferenza stampa -. Veniamo da una sconfitta che per quello che si è visto in campo non meritavamo ma domani affrontiamo una squadra importante, contro un avversario che non ha la classifica che merita. Sono in netta ripresa e hanno elementi di qualità, come Ilicic e Papu Gomez. Hanno pagato forse l'eliminazione dall'Europa League, ma hanno dimostrato di avere una grande forza fisica e hanno un allenatore che li allena bene, Gasperini è uno dei migliori su piazza. La squadra ha struttura e tecnica, dovremo affrontarla con tutte le dovute attenzioni. Il cambio in società? Non cambia niente, io ho sentito sempre la presenza nei miei confronti e verso i ragazzi. E' la nostra fortuna avere una proprietà così, ci fa piacere. La Lazio ci ha messo in difficoltà? Credo che l'unica partita dove non abbiamo avuto la forza di reagire è stata a Napoli, ma con la Lazio abbiamo giocato una buona gara, in Europa League con l'Olympique Marsiglia hanno vinto fuori casa una grande partita. A me dispiace solo aver perso una partita anche per demeriti anche nostri, abbiamo concesso il rigore e poi ci siamo allungati. Poi la loro panchina ha fatto la differenza, ci sta che perdi con la Lazio, una squadra che arrivava da quattro vittorie consecutive e che è venuta al Tardini a giocarsi la partita con giocatori fortissimi. L'abbiamo archiviata quella, pensiamo alla gara con l'Atalanta,una squadra che ti pressa alto, possono avere delle problematiche se facciamo determinate cose, nel momento in cui costruiscono cercano di riportare la superiorità numerica in fascia, sono attenti. Sabato affronteremo una grande squadra. Giocherà sicuramente Ceravolo, ma tra Di Gaudio e Siligardi non ho ancora deciso chi deve giocare. Gobbi? Ha un problema che si porta avanti da diverso tempo, devo ancora valutare, ma credo che Bastoni possa fare quel ruolo in maniera ottimale, nel caso in cui avessi dei dubbi mi riservo fino all'ultimo. Gagliolo? Nessun errore, abbiamo solo peccato in una situazione di ripartenza a una squadra come la Lazio che concede poco ed è brava a ripartire. Gagliolo ha fatto fino ad ora un campionato eccellente, se stiamo facendo quello che stiamo facendo è merito di giocatori come Riccardo Gagliolo, Bruno Alves e altri. Pensiamo all'Atalanta, squadra forte che è in ripresa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento