menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: Parma Calcio 1913

Foto: Parma Calcio 1913

Bari-Parma 2-1 | Galano fa fuori i crociati

Una doppietta dell'attaccante barese gela il Parma che era passato in vantaggio con Calaiò

Dal nostro inviato

BARI – Dura novantotto minuti l’avventura del Parma nella Tim Cup. 920 giorni dopo l’ultima apparizione (contro la Juventus al Tardini) a Bari la squadra di D’Aversa ha perso 2-1. Fatali come allora, il 28 gennaio del 2015, sono stati gli ultimi minuti. Il vantaggio decisivo, dopo l’1-0 di Calaiò e il pareggio di Galano, lo ha segnato ancora il numero 11 cercato da Faggiano nel mercato di riparazione. Una rovesciata bellissima che non ha dato scampo a Frattali. Roberto D’Aversa riparte da Firenze.

Riparte dagli uomini che gli hanno regalato la promozione in B contro l’Alessandria con due eccezioni: Scaglia nel ruolo di terzino sinistro (era squalificato con l’Alessandria) e Siligardi a destra nel tridente (con Nocciolini che comincia dalla panchina). Il 4-3-3 di D’Aversa è comunque solido, non brillantissimo perché tanti automatismi ancora vanno trovati. Il Bari si schiera nello stesso modo e prova a recitare lo spartito. Nenè è tra Galano e Improta, in mezzo tesse Basha.

A sorpresa però il Parma passa al primo affondo. Lancio di Scaglia a pescare il solito taglio di Baraye che ingaggia un duello con Capradossi. Il numero 3 del Bari lo affossa e per l’arbitro è rigore. Trasforma l’Arciere di giustezza dopo che lui stesso aveva sbagliato consecutivamente due rigori, uno contro la Maceratese, l’altro contro la Reggiana nel derby di maggio. La partita si trascina via liscia, dopo il gol la squadra di D’Aversa aspetta e si affida ai lanci lunghi. Perfetto quello che Di Cesare indirizza verso Siligardi, bravo a controllare meno bravo a servire il taglio di Munari che sarebbe stato a tu per tu con Micai. Il cross arriva tardi e diventa preda di Tello che in diagonale sporca la palla impedendo a Calaiò un bis succulento. Nel frattempo, al 32’ Galano, approfittando di un’uscita non perfetta di Frattali  e una disattenzione di Scaglia che ha fatto la diagonale in ritardo, aveva pareggiato con un colpo di testa inserendosi tra la coppia dei centrali e beffandola. Si va all’intervallo con il risultato in parità. Un 1-1 tutto sommato giusto con il Bari che ha cercato di fare la partita e il Parma, complice il vantaggio immediato su rigore, che ha preferito non affondare.

Il secondo tempo comincia sulla falsariga del primo: possesso Bari e Parma che aspetta. E che rischia di regalare, come in occasione del gol di Galano, una palla buona a Nenè anticipato dall’uscita di Frattali che stavolta è stato tempestivo pur rischiando di travolgere l’attaccante e farsi assegnare un rigore contro. Oltre alla conclusione bomba dello stesso Nenè su punizione, il Bari non ha creato grossi problemi al Parma che, di contro non ha fatto nulla per impensierire Micai nel secondo tempo. E mentre si va verso i supplementari, il Parma crolla e si butta via concedendo a Galano una palla sporca che lui ha ripulito con un grandissimo gesto tecnico. Rovesciata volante che si è insaccata alle spalle di Frattali dopo aver colpito la traversa. Al 90’,mentre stava finendo la partita. A nulla sono serviti i 5’ di recupero, il Parma esce sconfitto dal San Nicola che ha avuto un ultimo sussulto nel recupero con il colpo di testa di Improta che è finito sul palo. Nell’ultima azione Silgardi ha colpito la traversa direttamente su punizione con la palla vomitata in mezzo al campo e il Parma a testa bassa pronto a raccoglierla. 

IL TABELLINO

BARI-PARMA 2-1

Marcatori: 1’Calaiò (P) su rigore, 32’ p.t. e 45’ s.t. Galano (B)

BARI (4-3-3): Micai; Tello, Tonucci, Capradossi, Morleo (33’ s.t. D’elia); Busellato (26’ s.t. Brienza), Basha, Salzano; Galano, Nenè, Improta. All: Grosso

PARMA (4-3-3): Frattali; Iacoponi, Di Cesare, Lucarelli, Scaglia; Munari, Scozzarella (9’ s.t. Corapi) Scavone (45’ s.t. Insigne); Siligardi, Calaiò (33’ Nocciolini), Baraye. All: D’Aversa.

Note. Ammoniti: Scozzarella (P), Salzano (B). Recupero: p.t. 1’- s.t. 5’. Spettatori: 11.347 per un incasso di 66.180,00 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento