menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913 Che bella scoperta Simonetti, gioca bene e da sicurezza: "Grazie a Giorgino"

"Davide mi dice sempre di stringere i denti e di lottare su ogni pallone. Lo ringrazio. Il mercato? Non so nulla, per quello che mi riguarda, spero di giocare qui per tanti anni"

Dal nostro inviato
Guglielmo Trupo

COLLECCHIO - Ci ha messo un po' Lorenzo Simonetti a farsi notare, a conquistare Apolloni e a guadagnarsi in campo. Complice lo spostamento di Corapi nella posizione di trequartista, "vi giuro che non ho detto nulla al mister" scherza Simo in conferenza stampa, il centrocampista ex Livorno e di proprietà del Parma, sta trovando spazio e sta convincendo tutti. “Il mister ha deciso di buttarmi dentro domenica scorsa a Rovigo, e poi mi ha confermato questa domenica. Sono molto contento penso di aver fatto abbastanza bene e spero di continuare a fare così. Domenica scorsa era una partita difficile, sulla carta. Ringrazio tutti i compagni che prima della partita mi hanno aiutato, mi hanno detto di stare sereno e mi hanno dato consigli tattici. In particolare Giorgino, il mio compagno di centrocampo, che è uno che mi dice di stringere i denti e mi sta aiutando dall’inizio dell’anno, quindi lui lo ringrazio particolarmente. Poi ho ricevuto i complimenti un po’ da tutti, dal Mister, dai compagni, quindi sono contento". Una partita da 7 in pagella per il regista che ha colpito davvero tutti, per personalità e visione di gioco, ma anche per pressing e capacità di adattamento a ogni situazione. Ha sfiorato anche il gol con un tiro da fuori che per poco non entrava e che si è infranto sulla traversa. "Peccato, il risultato era già a nostro favore, sarebbe stata una grande soddisfazione segnare al Tardini". Non parlategli di campionato chiuso: "Macché, mancano due gare e poi tutto il girone di ritorno, quindi noi dobbiamo solo mantenere questa testa e questa concentrazione come stiamo facendo. Secondo me il rischio di prendere sotto gamba degli impegni non c’è perchè il gruppo è unito, si vede in allenamento e in partita come scendiamo in campo, quindi la strada da mantenere è questa che stiamo percorrendo adesso. Cosa mi aspetto da adesso in avanti? Devo solo continuare così, spero di farlo e di farmi trovare sempre pronto. I cinque under in campo domenica? Purtroppo Benassi si è fatto male nel riscaldamento, comunque poi è entrato Messina che ha segnato, quindi è stata una coincidenza fortunata. Io spero di rimanere qui il più a lungo possibile, perchè stare in una società come questa non capita tutti i giorni. In Serie D i contratti solo di un anno, poi deciderà la società il da farsi a fine anno. Ricci? Lo vedo bene, è stato fuori per infortunio, ma è un ragazzo che in allenamento dà sempre il massimo. Non è al 100% ma sta rientrando bene“.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 73enne ha un malore dopo il vaccino Pfizer

  • Attualità

    Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento