menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli Aironi non riescono nell’impresa: il primo derby alla Benetton Treviso

Il primo scontro storico tra le due franchigie va ai veneti che battono i mantovani per 15 a 10 dopo una gara molto equilibrata e combattuta, caratterizzata da numerosi falli. Il 31 dicembre il secondo round a Viadana

derby2 Benetton Treviso – Aironi 15 - 10

Marcatori: 13’ Botes (3-0), 20’ Tebaldi (3-7), 28’ Burton (6-7), 40’ Botes( 9-7), 48’ Tebaldi (9-10), 61’ Botes (12-10), 80’ Botes (15-10)

Benetton Treviso:  Williams, Sepe, Galon, Sgarbi, Nitoglia, Burton, Botes, Derbyshire, Zanni, Filippucci,Van Zyl, Pavanello, Di Santo, Sbaraglini, Allori. A disposizione: Vidal, Cittadini,  Fernandez Rouyet,  Bernabò, Vosawai,  De Jager, Gori, Benvenuti.  All. Franco Smith.

Aironi :Laharrague; Toniolatti, Penney, Pizarro, Pratichetti; Marshall, Tebaldi; Williams, Favaro, Sole; Geldenhuys (cap), Bortolami; Staibano, Ongaro, Aguero. A disposizione: Santamaria, Redolfini, Perugini, Del Fava, Krause, Canavosio, Bocchino, Buso. All. Phillips.

Il primo, storico, derby di stagione era molto atteso ed è arrivato, forse, nel momento migliore degli Aironi  e in quello meno favorevole per il Benetton Treviso. A spuntarla, però, sono stati i veneti che si sono imposti per 15 a 10, dopo una gara molto equilibrata, giocata meglio dagli Aironi ma più favorevole negli episodi per i padroni di casa.

Mister Philips ha deciso di schierare, a grandi linee, la formazione che ha battuto due settimane fa il Biarritz. Scaramantici i giocatori degli Aironi che prima del fischio d’inizio hanno effettuato il riscaldamento  con delle magliette con su scritto “parmatoday porta bene”, iniziativa nata dopo la prima vittoria stagionale in Heineken Cup.

Partono forte gli Aironi che pressano subito il Benettonarrivando addirittura nei pressi della zona di meta ma i trevigiani riescono ad annullare l’azione.  I padroni di casa al 7’ cercano di farsi avanti con Burton con un calcio dai ventidue metri ma questo viene intercettato. Molta confusione nei primi minuti di gioco.  Al 13’ però il risultato si sblocca a favore dei padroni di casa con un piazzato di Botes che centra i pali. 3 a 0 per il Benetton Treviso. Le due franchigie si mostrano molto nervose ma a rendersi più pericolosi sono gli Aironi, infatti al 20’ realizzato la prima metà con Tebaldi, dopo che Botes, nel tentativo di liberare combina il pasticcio. Tebaldi ottiene anche i due punti della trasformazione.  Il Treviso cerca di ottenere punti ma le azioni risultano molto confuse con gli ospiti che si difendono bene.  Al 25’ viene fischiato un placcaggio alto al capitano degli Aironi, Geldenhuys da quaranta metri, ma questi non ne approfittano.  I padroni di casa potrebbero accorciare  le distanze con un penalty ma Botes sbaglia ma al 28’ Burton realizza un bel drop e si porta ad un punto dagli ospiti. 6 a 7 il risultato alla mezzora. I veneti ora provano, quando si affacciano in avanti, a muoversi partendo dalle ruck con i propri uomini di mischia per scalfire al difesa mantovana, che concede troppi falli.  Dopo una serie di falli da entrambe le parti, la gara si accende nuovamente alla fine del primo tempo con un piazzato concesso al Benetton Treviso dopo un fallo di Favaro. Botes calcia bene e riporta i suoi in vantaggio per 9 a 7 alla fine del primo tempo.  Primo tempo abbastanza confuso con il Treviso che solo dalla mezzora ha iniziato a macinare gioco, Aironi più concreti ma troppo fallosi.

Il secondo tempo si apre con gli attacchi del Benetton Treviso tra cui il drop tentato da Burton da metà campo che non fa rischiare nulla agli Aironi.  Al 47’ però gli Aironi, su una ripartenza, ottengono un piazzato grazie ad una trattenuta di Botes. Tebaldi calcia, da circa trenta metri, e centra i pali. Aironi di nuovo avanti nel punteggio per 10 a 9.  Al 52’ ancora Tebaldi potrebbe arrotondare il vantaggio grazie ad un altro piazzato, dalla sinistra, concesso dall’arbitro ma sbaglia. Ora è il Treviso a commettere più falli con gli Aironi che ne approfittano.  Al 61’ un altro fallo accende la partita, infatti questa volta sono gli ospiti a concedere un piazzato al Benetton che con Botes si riportano in vantaggio, 12 a 10 per i padroni di casa.  Dopo il vantaggio il Treviso ha aumentato il pressing, con gli Aironi in difficoltà.  Al 70’ il nervosismo cresce infatti si assiste ad un accenno di rissa tra Tebaldi e Botes ma l’arbitro calma subito gli animi. Dopo una serie di affondi degli Aironi a pochi minuti dalla fine arrivano altri tre punti per il Benetton grazie ad una punizione del solito Botes che chiude la gara sul 15 a 10.

È stato, sicuramente, un derby molto equilibrato e sentito sia in campo che tra il pubblico. Gli Aironi meritavano qualcosa, infatti la partita è stata decisa da episodi nati da falli da entrambe le parti, che alla fine sono andati a favore del Benetton Treviso. Gli uomini di Philips, però, avranno l’occasione di riscattarsi presto, infatti il 31dicembre allo stadio Zaffanella assisteremo al secondo incontro tra le due franchigie italiane.  In classifica per il momento gli Aironi rimangono all’ultimo posto con 2 punti, mentre il Benetton Treviso  si porta a 20 punti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento