rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
L'ANALISI DELL'ALLENATORE

Pecchia amaro: "C'era rigore, ma accettiamo la scelta dell'arbitro"

L'allenatore in conferenza stampa: "Risultato giusto, il verdetto del campo è questo. Sapevo di affrontare una squadra viva e con orgoglio"

Niente aggancio al quarto posto, colpa di una rimonta arrivata dopo che il Parma ha sciupato diverse occasioni per chiuderla. È vero, ha anche concesso tantissimo al Benevento. Ma alla fine grida vendetta il tocco ai danni di Mihaila in area del Benevento al tramonto di una partita combattuta: "Con il Var ci affidiamo totalmente a quello che succede e hanno deciso così sull’espulsione di Cobbaut. Mihaila? Sentivo che c'era il tocco e sembrava rigore, ma la scelta è stata quella e la prendiamo per buona". A fine gara Fabio Pecchia è soddisfatto a metà. "Risultato giusto, il verdetto del campo è questo. Sapevo di affrontare una squadra viva e con orgoglio. I ragazzi l’hanno preparata al meglio, abbiamo avuto un grandissimo approccio e abbiamo creato tante palle gol. Li abbiamo tenuti in vita e quando è così, dall’altra parte, ci hanno creduto. Alla fine il pareggio l’hanno trovato sul campo e se lo sono meritato. Noi abbiamo fatto tante buone cose, atteggiamento, ritmo, voglia. Ed è un pari che lascia l’amaro in bocca. C'è però anche soddisfazione perché abbiamo fatto ritmo, c’è voglia di andarla a prendere e di fare le cose. Anche sul 2-1 abbiamo avuto situazioni per fare il terzo gol. Dobbiamo continuare a lavorare su questa strada. Sono sempre meno le partite, ma questa gara comunque a tutti i ragazzi deve dare quella giusta soddisfazione e quella rabbia perché bisogna portarla a casa. All’andata siamo usciti dal campo con la sconfitta, con l’amaro in bocca perché avremmo meritato qualcosa di più. Oggi ancora una volta usciamo con meno, ma il destino è questo. Da diverso tempo vengo qui e non vinco mai. Il campo non mi ha mai dato soddisfazione, però nel pre-gara rivedo amici da tanto tempo come la famiglia di Carmelo a cui sono legatissimo. Torno a casa sempre a mani vuoti o con poco di più, ma mi porto dentro anche sentimenti di gioia“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pecchia amaro: "C'era rigore, ma accettiamo la scelta dell'arbitro"

ParmaToday è in caricamento