Sport

Bosi: "Il trasferimento delle Zebre? Sbagliato, portano il nostro marchio in giro per il mondo"

L'allarme dell'assessore allo Sport: "Creano indotto sul territorio ogni volta che giocano in casa, perdere la squadra sarebbe una sconfitta su tutti i fronti".

"Le Zebre sono Parma". Comincia così l'intervento dell'Assessore allo Sport Marco Bosi, che su Facebook, prende posizione sulla vicenda che riguarda il paventato trasferimento della franchigia di Rugby da Parma a Padova

"Le Zebre - dice il vicesindaco - oggi portano il marchio di Parma in tutto il mondo e creano indotto sul territorio ogni volta che giocano in casa (ovviamente non in periodo covid). Inoltre si distinguono da sempre per la diffusione di valori positivi e sostenendo cause giuste, come l'impegno contro la violenza di genere.

È vero, in questi anni non si è compreso a pieno quanto le Zebre fossero Parma. Non è il momento di gardare al passato cercando dei responsabili, ma di rimboccarsi le maniche per il futuro. Il Comune di Parma da anni sostiene anche con un contributo economico le Zebre e da quest'anno anche la Regione Emilia-Romagna.

Abbiamo uno degli impianti rugbistici più importanti d'Italia, perdere la squadra sarebbe una sconfitta su tutti i fronti. L'appello è quindi al mondo imprenditoriale ad avvicinarsi alla famiglia delle Zebre e toccare con mano perché un investimento sulle Zebre è un investimento su Parma".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bosi: "Il trasferimento delle Zebre? Sbagliato, portano il nostro marchio in giro per il mondo"

ParmaToday è in caricamento