Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Brunetta va veloce: "Bisogna tornare in Serie A, qui per Maresca"

Il trequartista argentino: "Mi ha convinto l'allenatore, giocare con Buffon e Vazquez è straordinario. Dei nuovi compagni mi piace molto Juric"

DAL NOSTRO INVIATO
CASTELROTTO (BZ) - La gana a un certo punto ha prevalso. E' diventata voglia di Parma, la stessa che ha superato quella che di solito Juan Brunetta nutriva per la sua patria, l'Argenina fresca vincitrice della Coppa America. Sperando che la musica sia diversa, il pianista prova gli accordi e intanto accarezza i suoi tasti preferiti: lavoro e gana di stupire: "Le prime sensazioni sono buone - dice dal ritiro di Castelrotto l'argentino - l’anno scorso per me è stato molto difficile. Non so perché, forse per il modo di giocare del mister, o perché dovevo abituarmi al nuovo calcio. Mi allenavo ma giocavo poco e niente, poi nelle ultime quattro partite qualcosa di buono ho fatto. E questo ha convinto Javier Ribalta a confermarmi. Il resto l'ha fatto Maresca, che mi ha parlato nell'ultima settimana prima della firma, convincendomi a rimanere a dare il meglio per questo club. E' vero, avevo possibilità di tornare i Argentina, ma mi piace molto giocare a Parma e il mio obiettivo è affermarmi in Europa. Adesso l’obiettivo è tornare presto in Serie A. Spero che possa essere una buona stagione, con calciatori forti come Gigi Buffon e Franco Vazquez, l'obiettivo deve essere quello di tornare alla svelta in Serie A. Giocatori come loro sono molto importanti per esperienza e intelligenza. Buffon, ad esempio ha fatto una carriera straordinaria, dobbiamo guardare tutti a lui come modello. Giocare con Buffon è incredibile. I nuovi compagni? Mi piace molto Stanko Juric". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brunetta va veloce: "Bisogna tornare in Serie A, qui per Maresca"

ParmaToday è in caricamento