menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Morrone, capitano del Parma

Stefano Morrone, capitano del Parma

CALCIOSCOMMESSE - I nomi di Marco Rossi: il Parma e Morrone

Il difensore parmigiano, ora in forza al Cesena, è stato ascoltato ieri dagli inquirenti a proposito del giro di scommesse clandestine riguardanti il mondo del pallone. C'entra anche il Parma?

 

"Non erano questi gli accordi". Così grido Morrone alla fine di Parma Bari, partita persa dai crociati per 2 a 1, che segnò l'esonero di Pasquale Marino, allora tecnico crociato. A creare caos nell'ambiente crociato è un parmigiano doc, che lo scorso anno ha militato nel Bari. Marco Rossi, ascoltato ieri dagli inquirenti, racconta l'episodio che lo ha visto protagonista assieme al capitano del Parma, Morrone. Quest'ultimo si sarebbe avvicinato al collega e gli avrebbe urlato in faccia: "Non erano questi gli accordi". Il difensore, assistito dall’avvocato Roberto Di Maio, ha confermato di essere stato convocato dall’infermiere Iacovelli prima di Palermo Bari del 7 maggio 2011 assieme a Masiello, Parisi e Bentivoglio. In cambio di 80 mila euro avrebbe dovuto contribuire a taroccare la partita. Rossi ha detto di non avere accettato i soldi, ma ha ammesso di aver visto cose strane attorno al Bari la passata stagione. "Era un ambiente malato", ha detto, denunciando agli inquirenti la presenza di troppi personaggi ambigui attorno alla squadra. Avrebbe detto anche di sapere che alcuni compagni avevano il vizio delle scommesse. Importanti le parole di Rossi in merito alla rissa avvenuta negli spogliatoi dopo Parma Bari, del 3 aprile 2011, che lo vide protagonista insieme con il capitano degli emiliani Morrone. "Mi state accusando di avere fatto il professionista", aveva urlato Rossi. Ieri l’ex barese ha confermato l’episodio: "Soltanto alla fine, quando Morrone mi ha gridato "non erano questi gli accordi", ho capito che probabilmente la partita sarebbe dovuta andare in modo diverso, ma io non ne sapevo nulla". Rossi adesso andrà da Palazzi. Il procuratore federale giovedì sarà in Procura a Cremona per ritirare gli atti, poi andrà a Bari e infine comincerà le audizioni in vista del processo sportivo. 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento